Conquistare una ragazza: stop alle regole per la seduzione

159

Le relazioni non nascono da sé: se le previsioni, sin dall’inizio, non sono delle più rosee e la cosiddetta scintilla non scatta da sola, si può sempre pensare di dare una mano alla sorte, mettendosi in gioco. In questi casi, regola aurea, mai stare con le mani in mano: è necessario sciogliersi un poco e cercare di toccare i tasti giusti per attirare l’attenzione della donna su cui si sono concentrate le proprie attenzioni. E sebbene internet sia ricchissima di suggerimenti e regole per sedurre, ciò che davvero funziona è sempre e solo…far proprio il giusto atteggiamento.

Una questione di atteggiamento

Non sempre si è sicuri del proprio corpo e delle proprie qualità: questo atteggiamento – che lascia spesso scivolare nella timidezza e in una certa goffaggine – va sicuramente rimodulato, scegliendo meglio su quali carte puntare e quali caratteristiche valorizzare, così da maturare quella sicurezza e quella disinvoltura necessarie ad affascinare una ragazza. Bisogna comportarsi come se, una volta scoperte le proprie intenzioni, la possibilità di essere rifiutati non esistesse nemmeno: questa condizione difficilmente potrà realizzarsi assumendo un atteggiamento insicuro o impacciato; da qui, la necessità di giocare con decisione e determinazione le carte di cui si dispone.

Tra queste, gli occhi: uno sguardo intenso e capace, con discrezione, di trasmettere dolcezza e un desiderio non opprimente o fuori luogo – ma comunque presente -, finirà di certo per colpire favorevolmente la ragazza destinataria di questa attenzione. Allo stesso tempo, riuscire a trasmettere il giusto mix tra sicurezza e pacatezza, modulando correttamente la propria voce e le proprie espressioni, può fare la differenza tra uno scambio sereno tra due amici destinati a restare tali, e un più fertile dialogo seduttivo, con i giusti sottintesi.

Ovviamente, il tutto deve essere accompagnato da una certa dose di naturalezza: riuscire ad attirare l’attenzione di una ragazza è un passo essenziale, ma mantenere alto l’interesse richiede comunque un approccio misurato e spontaneo, che valorizzerà ancora di più ai suoi occhi qualsiasi sguardo e gesto che le venga dedicato.

Le attenzioni più appropriate

Dedicare a una donna le giuste attenzioni e i gesti più opportuni, sicuramente, aiuterà nel gioco della seduzione. In questo senso, sono di certo gradite quelle cortesie dal sapore un po’ classico, quali tenerle aperta la portiera dell’auto per farla salire a bordo o, ancora, scostare per lei la sedia dal tavolo in un ristorante (e le si dovrà ovviamente dare modo di sedersi e ordinare per prima).

Saper alimentare la conversazione con la giusta dose di attenzione, empatia e ascolto attivo è un altro ottimo modo per mantenere viva l’attenzione della ragazza e rendere più piacevole la propria compagnia. Un utile corollario è quello di assumere un atteggiamento il più possibile semplice (senza scadere in un eccesso di timidezza o di remissività), fatto di gesti discreti, misurati ma allo stesso tempo efficaci, accompagnati dalla carta vincente più classica: il divertimento.

Che per sedurre una ragazza sia importante farla ridere è piuttosto noto ma, anche qui, ciò che più conta è la misura: mantenere un atteggiamento in perfetto equilibrio tra la sicurezza e la semplicità, così da non eccedere né in un senso (finendo per scatenare una reazione infastidita o annoiata) né nell’altro (scadendo nel banale e precipitando nel dimenticatoio), sapientemente accompagnato da un dialogo interessante e qualche intermezzo più spensierato, garantirà il successo.

Si tratta di regole basilari ma essenziali per sedurre facilmente una ragazza, e che le donne stesse finiscono per aspettarsi a un appuntamento galante, cui si presentano non soltanto per curiosità verso l’uomo che inizia il corteggiamento, ma anche perché maturano una certa aspettativa, nonché il desiderio di essere valorizzate e apprezzate. Tuttavia, è possibile aggiungere a queste forme di apprezzamento più canoniche un tocco estremamente personale e unico.

Infatti, oltre alle attenzioni più comuni e certamente note, è possibile dedicare a una ragazza il brivido della sorpresa legato a un gesto oggi quasi dimenticato, da rivalutare nella sua essenza più spontanea e genuina: farle recapitare a casa un mazzo di fiori con efiori.com. L’idea del rapporto che si sta cercando di costruire si evolve decisamente, arricchendosi di immagini che sembrano tratte da alcuni film, in cui la protagonista sperimenta autentica emozione ricevendo la consegna e cominciando a guardare il mittente – che solitamente accompagna i fiori con un biglietto – con occhi diversi, grazie a un gesto apparentemente semplice e discreto, ma certamente inaspettato e impossibile da far passare inosservato.
Un mazzo di fiori a domicilio è anche un modo per entrare nella sua comfort zone senza però essere invadente e ha un indubbio vantaggio cui molti non pensano: la spingerà a scrivere e cercarvi per ringraziare del gesto, lanciando a lei “la palla” dell’azione, che implica un suo coinvolgimento adesso più attivo. A questo punto, a giocare si sarà di certo in due e, chissà che non sia lei stessa a voler iniziare a sedurre, ribaltando la situazione.