Coronavirus – Calano i contagi, ma aumentano i degenti in terapia intensiva. Un decesso

Il maggior numero di contagi, a livello provinciale, è stata Ancona (123), seguita da Macerata (57), Fermo (37), Pesaro Urbino (32) e Ascoli Piceno (24); un caso proviene da fuori regione

286

Nelle ultime 24 ore è risultato in leggero calo, in proporzione ai tamponi fatti, il numero di positivi al coronavirus nelle Marche: sono stati 274 su 1.621 nuove diagnosi (quasi il 17%) a fronte dei 453 su 2.224 di ieri (oltre il 20%); il giorno precedente 321 su 1.707; 18,8%).

Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nell’ultima giornata sono stati testati complessivamente 2.713 tamponi di cui però 1.092 nel percorso guariti. Il maggior numero di contagi, a livello provinciale, è stata Ancona (123), seguita da Macerata (57), Fermo (37), Pesaro Urbino (32) e Ascoli Piceno (24); un caso proviene da fuori regione.
Tra i contagi ci sono 41 soggetti sintomatici; altri riguardano contatti in setting domestico (74), contatti stretti di casi positivi (64), registrati nel setting lavorativo (8), contatti in ambiente di vita/divertimento (15), nel setting assistenziale (3), in setting scolastico/formativo (10) e nello screening in ambito sanitario (4). Per 55 casi indagini epidemiologiche in corso.

Sono saliti a 174 i ricoverati per covid nelle Marche nelle ultime 24ore, 22 più del giorno precedente.

In aumento anche i degenti in terapia intensiva, che ora sono 22 (+3).

I positivi in isolamento domiciliare sono 2.875, con la conseguenza che il totale degli attualmente positivi (ricoverati più isolati) sfonda il limite dei 3.000 e si attesta a 3.049. Nelle ultime 24 si registra anche un decesso correlato al covid: una donna di 91 anni residente a Lapedona (Fermo), con patologie pregresse.

I pazienti in intensiva sono distribuiti tra gli ospedali di Torrette (10, materno infantile Salesi di Ancona (1), San Benedetto del Tronto ( 5), Marche Nord (6), dove presidio quest’ultimo dove si trovano i 9 degenti in semi intensiva (+1). I 152 ricoverati i reparti non intensivi sono distribuiti tra Torrette di Ancona (44), Marche Nord (21, Inrca di Ancona (9), Fermo (39), Jesi (6), Civitanova Marche (5), Ascoli Piceno (9 al pronto soccorso, 10 a malattie infettive), Macerata (5), Fabriano (2), San Benedetto del Tronto (2).

Sono 46 gli ospiti di strutture territoriali (la Rsa di Campofilone.).

Sono salite infine da 7.296 a 7.588 le persone in quarantena per contatti con contagiati: 1.089 con sintomi, 216 operatori sanitari.