Covid – Si torna a morire nelle Marche: due decessi. I contagi sono 98

197

Sono 98 i contagi da coronavirus nelle Marche oggi, 5 giugno, secondo i dati del bollettino del ministero della Salute. Il Servizio Sanità ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3151 tamponi: 1615 nel percorso nuove diagnosi (di cui 510 nello screening con percorso Antigenico) e 1536 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 6,1%).

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 98 (41 in provincia di Macerata, 9 in provincia di Ancona, 7 in provincia di Pesaro-Urbino, 7 in provincia di Fermo, 18 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (25 casi rilevati), contatti in setting domestico (23 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (29 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (2 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (8 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato). Per altri 10 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 510 test e sono stati riscontrati 9 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare) per un rapporto positivi/testati pari al 2%.

Ancora un calo di ricoveri per Covid-19 nelle Marche che passano da 113 a 109 (-4). Un paziente in meno in Terapia intensiva (17) e nei reparti non intensivi (51), due in meno in Semintensiva (41).  Nell’ultima giornata otto persone dimesse; gli ospiti di strutture territoriali restano 80 e un solo assistito in pronto soccorso (-1). In diminuzione i positivi in isolamento domiciliare (3.297; -25) e le quarantene per contatto con positivi (4.483; -340). In totale i positivi (isolati più ricoverati sono 3.406 (-29). Guariti/dimessi passano a 96.621 (+127).

Due i decessi – Dopo tre giorni senza decessi correlati al Covid-19 nelle Marche, nell’ultima giornata se ne sono registrati due: deceduti un 75enne di Filottrano (Ancona) e una 86enne di Fano (Pesaro Urbino), entrambi con patologie pregresse. Il bilancio regionale di vittime si aggiorna così a 3.020.