Dall’app per Erasmus ai vasi intelligenti Le idee di impresa degli studenti

MACERATA – Dalle giovani menti possono nascere idee di impresa sorprendenti se stimolate e, soprattutto, supportate da professionisti.

E’ con questa finalità che sono nati il Laboratorio umanistico per la creatività e l’innovazione dell’Università di Macerata e la Business plan competition della Camera di commercio che quest’anno hanno unito le forze per coinvolgere in un unico percorso formativo studenti dell’Università e degli istituti superiori della provincia di Macerata.

Questa mattina nell’Aula Magna dell’Ateneo i partecipanti, oltre a ricevere diplomi e premi, hanno potuto presentare i loro progetti imprenditoriali. Hanno partecipato al Luci, diretto dalla professoressa Francesca Spigarelli, oltre 50 tra studenti universitari, laureati, dottorandi e studenti dell’Istituto Carducci Galilei di Fermo. A questi si aggiungono circa 65 studenti che l’ente camerale ha selezionato tra gli istituti superiori della provincia di Macerata per la Business plan competition. A congratularsi con loro, il rettore Luigi Lacchè e il presidente della Camera di commercio Giuliano Bianchi.

Sono dieci i progetti presentati dagli allievi del Laboratorio Luci: MacErasmus App di Nicoletta Boria, Andrea Garbuglia, Maricuta Sas, Giorgia Nardelli, la prima app per gli Erasmus; Bradipo do Lorenzo Vargas, Denise Grasselli, Matteo Di Florio e Matteo Malatini, una rivista di narrativa; Sybillic Digital Trips – Ulisse di Elena Santilli, Giacomo Alimenti, Carlotta Larocca e Arianna Vercelli, un sito che propone vacanze digitali; Dante al Ristorante di Carina Holhos, Silvia Achilli, Edoardo Candidori, Mattia Febi, Lorenzo Smerilli e Alessia Vesprini, un'impresa di ristorazione che propone piatti ispirati all'arte e alla musica; pApp's book di Sofhia Fraticelli, Carlo Paci, Deborah Di Carlo, Federica Porcheddu, Francesca Tartari, Massimiliano Pinna, una rete sociale per gli amanti della lettura nelle Marche; Pet Therapy di Allegra Mazzante, Claudia Cinti, Gabriela Goanta, un centro che ospita diverse tipologie di animali; Marche Power di Martina Santamarianova, Monica Del Carpio, Andrea Morico, un’app per visitare un luogo con gli occhi di chi vi risiede; Just in Tempo di Claudia Oresti, Marco Tosti Guerra, Francesca Addesa e Jiang Wen Chen, l’app per trovare un tavolo libero; A.c.E. Bio di Luana Bellino, Marica Vitali, Ilaria Serpentini e Raffaele Venieri, un sito internet dedicato al mondo agricolo marchigiano; Glamour e-Commerce di Lorenzo Rocchetti, Marina Filieri, Matteo Catani, Ilaria Marchegiani, Beatrice Baldoni e Conchita Mammoli, una piattaforma web per aste. A consegnare gli attestati di partecipazione è stato Maurizio Vecchiola, amministratore delegato della Finproject.

Sono stati, inoltre, premiati i gruppi scolastici partecipanti alla Business plan competition della Camera di commercio: primo premio da 750 euro al gruppo GL automatic electronic garden formato da Gianmaria Borea, Eleonora Fioriferi, Jacopo Pennesi e Alessandro Romoli dell’Itc Gentili di Macerata per la creazione di un vaso “intelligente” per coltivazioni sostenibili; secondo premio da 500 euro al gruppo Level Six, composto da Lorenzo Di Salvatore, Giulia Pazzarelli, Vittorio Lausdei, Lorenzo Pietro Faggiolati, Leonardo Piermattei e Lucia Cintioni del liceo scientifico Galilei di Macerata per un progetto di ristorazione che coniughi velocità e qualità; terzo premio da 250 euro al gruppo Farm Help composto da Francesco Broccolo, Roberto Foglia, Paolo Sincini e Ruggero Natalini dell’Iis Garibaldi di Macerata per l’idea di un birrificio artigianale che utilizza il luppolo selvatico.

Impostazioni privacy