Festa della Polizia, il questore Pallini:’Esserci sempre’

MACERATA –  Polizia in festa, questa mattina, nella Caserma Pasquale Paola di Macerata, per il 164° anniversario della fondazione del corpo.

Alla presenza del Questore della Provincia di Macerata Giancarlo Pallini, di una rappresentanza di appartenenti alla Polizia di Stato e di rappresentanti dell’A.N.P.S., la cerimonia ha avuto inizio con la deposizione da parte del Prefetto e del Questore, di una corona di alloro al monumento dedicato ai caduti della Polizia di Stato ed è proseguita successivamente nel piazzale della Caserma  con la lettura dei messaggi pervenuti per l’occasione da parte del Presidente della Repubblica, dal Ministro dell’Interno e dal Capo della Polizia.

"Permettetemi di iniziare – ha esordito il Questore –  con un commosso ricordo di Don Pietro Parisse, deceduto nei giorni scorsi. Un sacerdote sempre vicino alla Polizia di Stato, che ci mancherà.  Lo slogan che lega tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato in Italia e all’estero anche quest’anno è “Esserci Sempre“. Uno slogan non staccato dagli altri, utilizzato in un senso ideale di continuità che ha un unico obiettivo: quello di garantire sicurezza.  La sicurezza, per essere davvero tale, deve essere avvertita dai singoli e dalla collettività: bisogna essere liberi dalla paura. Il nostro compito, pertanto, è liberare il singolo da questa stessa paura: finché ci sarà una sola persona in difficoltà avremo ancora molto da lavorare".

Il Questore ha poi rivolto il suo pensiero 'alle donne e agli uomini che ogni giorno, anche in maniera riservata e non evidente, prestano un grande contributo alla vivibilità del territorio" e ai risultati raggiunti: "La Questura di Macerata ha messo in campo in un anno 7.300 equipaggi automontati; le misure di prevenzione sono state ben valutate con avvisi orali (32) e 15 proposte per la sorveglianza speciale, più che raddoppiati i F.V.O. passati a 234. Una attività che è necessario incrementare per incidere sui fenomeni criminali prima che essi esplodano. Si rileva di estrema importanza specie per due reati: spaccio di stupefacenti e furti in abitazione sui quali è necessario concentrare il massimo sforzo, ben sapendo come il fattore criminale incida sull’economia di un territorio.

Negli ultimi mesi, inoltre, è stato incrementato il controllo su strada con l’ausilio di equipaggi inviati dal Dipartimento della P.S.. I controlli sono stati più di 9.000. Le chiamate al numero 113 sono state quasi 32.000. Circa 87 al giorno. Un dato tra i tanti che riguarda l’attività della Polizia Postale: 266 delitti perseguiti e 94 persone denunciate. La Polizia Stradale ha accertato 16.578 violazioni, intervenendo per più di 800 incidenti stradali, percorrendo 465.000 Km. Dati significativi, seppur parziali, che si aggiungono alle numerose attività per manifestazioni, incontri sportivi, visite personalità che sono state poste in essere con ottimi risultati. Eventi che impongono una attenta pianificazione e un’analisi puntuale, specie in questo delicato momento storico dove l’attività info-investigativa assume una rilevanza strategica sotto il profilo dell’intelligence.

Nel quadro generale l’organico ha subito negli anni un ridimensionamento che comunque non scoraggia il personale che ogni giorno si adopera per raggiungere i migliori risultati. Nel corso dell’ultimo anno si è riusciti ad ottenere qualche rinforzo che, seppur non decisivo viste le riduzioni degli anni precedenti, è comunque un segnale incoraggiante. In generale, nel tempo medio-lungo, ladiminuzione dei reati che emerge dai dati nazionali si registra anche qui, ma i confronti con i periodi precedenti non devono ridurre il livello di attenzione.

Al termine della cerimonia, il Questore  ha consegnato gli attestati di encomio e di lode al personale della Polizia di Stato che si è distinto in operazioni di particolare rilievo.

Encomio al  Sov. Gianluca  Romagnoli,  Ass.Capo Emanuele Balzi e Ass.Capo Giuseppina Pinna per  “Evidenziando elevate capacità professionali ed acume investigativo prendevano parte ad accurate indagini di polizia giudiziaria, che consentivano di assicurare alla giustizia tre malviventi, ritenuti responsabili di detenzione, al fine di spaccio, di sostanze stupefacenti – Potenza Picena 14 maggio 2013”.

ENCOMIO  al Sov. Capo Francesco Greco e Vice Sov. Eno Scagnetti  per: “In servizio presso la Squadra Mobile, evidenziando spiccate capacità professionali, svolgevano un’articolata indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l’arresto di tre persone per i reati inerenti agli stupefacenti – Macerata 20 gennaio 2014.

ENCOMIO concesso al Sov. Ferdinando Andrielli e Ass.Capo Lorenzo  Di Paolo  per :’In servizio presso il Commissariato di PS di Civitanova Marche, evidenziando spiccate capacità professionale, espletavano un’attività investigativa che si concludeva con l’arresto di quattro cittadini italiani responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti – Civitanova Marche 23 febbraio 2014.

ENCOMIO concesso all’ Ass. Capo  Roberto Gala  per: ‘In servizio presso il Commissariato di PS di Civitanova Marche, evidenziando spiccate capacità professionale, svolgeva un delicato intervento di polizia giudiziaria, culminato nell’arresto di un soggetto responsabile del reato di tentato omicidio – Civitanova Marche 13 gennaio 2014.

ENCOMIO concesso al  Sost. Comm. Angelo Antonio Angelini per: ‘Evidenziando elevate capacità professionali ed acume investigativo, coordinava accurate indagini di polizia giudiziaria, che consentivano di assicurare alla giustizia un cittadino straniero, resosi responsabile di rapina aggravata, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale – Civitanova Marche 13 giugno 2013.

LODE concessa all’ Isp. Sup. Rossano Re,  Isp. Capo Maurizo Menchi (in quiescenza), Ass. Capo Piegiovanni Francioni,  Ass. Capo Lorenzo Prosperi  (in servizio presso la Sezione Polizia Stradale di Macerata) per il lodevole impegno profuso in un intervento di polizia giudiziaria che si concludeva con la denuncia in stato di libertà di due persone responsabili di aver fraudolentemente alterato il cronotachigrafo dell’autoarticolato sul quale viaggiavano – Civitanova Marche 16 settembre 2014.

LODE concessa all’ Ass. Capo Giacomo Alocco e Ass. Capo Luca Torretti (in servizio presso il distaccamento della Polizia Stradale di Civitanova Marche) Con impegno e senso del dovere portavano a termine un intervento di soccorso pubblico che ha permesso di salvare la vita ad un giovane polacco che voleva gettarsi sui binari di un treno – Civitanova Marche 14 febbraio 2014.

LODE concessa al V.Q.A. Pascucci Maria Nicoletta, Isp. Capo Ermanno Compagnoni, Sov.Capo Claudio  Tarulli  (in servizio presso la Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Macerata), Vice Sov. Maurizio Luciani, Ass. Capo Marco Pantana Ass.Capo Mario Roci “ Per le capacità professionali dimostrate nello svolgere un’indagine di polizia giudiziaria che consentiva d’individuare i responsabili di atti discriminatori.

Impostazioni privacy