Finale Playoff A2, Italservice PesaroFano ko col Montesilvano nella gara di andata

FUTSAL – Primo tempo stratosferico, secondo tempo fine della benzina e Montesilvano che vince 5 a 2. 

 

Tutto ciò mentre i seggiolini del PalaFiera sono tutti pieni, come mai si era visto in una partita di calcio a 5 nelle Marche da tanto tempo. Erano quasi 1000 ieri per sostenere l'Italservice PesaroFano nella finale di andata dei playoff di serie A2 contro il Montesilvano. In palio una prima grossa fetta di promozione in serie A.

Il calore dei sostenitori locali però non è bastato per spingere i biancorossogranata verso un risultato positivo, fondamentale per presentarsi al return-match di sabato prossimo con delle chance ancora da giocarsi. Dopo un ingresso in campo da brividi, condito da una coreografia emozionante e trascinante (la società ci tiene a ringraziare pubblicamente il tifosissimo del PesaroFano, Matteo Luzi), è finita infatti 5 a 2 per gli abruzzesi. Un punteggio negativo maturato dopo un primo tempo stellare degli Osimani-boys (avanti 2 a 1 grazie a Perisic e Jelavic, dopo l'iniziale vantaggio siglato da Eric) e una ripresa in cui la differenza di energie ha ribaltato il copione: PesaroFano stremato dopo 7-8 minuti, Montesilvano forte delle sue innumerevoli rotazioni ancora lucido e capace per questo di impattare (Francini), sorpassare (Rosa) e allungare (altri due gol di Eric) sino al 2-5 definitivo.

Il grande pubblico ha applaudito comunque capitan Tonidandel e compagni, così come gli sportivissimi sostenitori del Montesilvano hanno cantato a festa per celebrare i loro beniamini. Amarezza da una parte, sorrisi dall'altra. Ma senza retorica fateci dire che è stato a prescindere un fantastico pomeriggio di sport. E a questo in casa Italservice PesaroFano ci tenevano tantissimo. Tornando all'analisi del campo, a fine gara il tecnico Roberto Osimani ha parlato di verdetto ormai scritto. Lo ha detto con dispiacere, ma non certo con rammarico. Perché il PesaroFano quest'anno si è letteralmente superato.

“Se qualcuno a inizio stagione avesse scommesso qualche euro sulla nostra vittoria di Coppa Italia e sul fatto che saremmo arrivati in finale playoff, credo che avrebbe vinto un bel gruzzoletto” è infatti una delle tante considerazioni fatte in maniera molto lucida dal “vate” del PesaroFano. “In questa finale di andata potevamo commettere alcuni errori in meno nel finale, oppure nel primo tempo potevamo segnare anche un gol in più e nella ripresa se fossimo rimasti più concentrati forse il risultato sarebbe stato diverso. Ma sinceramente, se penso alle cause di tutte queste cose, capisco benissimo che tutto è dipeso dalle nostre forze a disposizione. Ci siamo presentati qua con alcuni problemi, in gara col passare dei minuti le energie sono ulteriormente diminuite e ogni tipo di errore o episodio di scarsa lucidità, credo sia facilmente riconducibile alla nostra stanchezza. Ormai è andata – conclude Osimani, col quale ovviamente non siamo d'accordo – però al ritorno ci piacerebbe perlomeno provare a vincere, magari anche di un gol all'ultimo secondo, ma ci proveremo. Onore al Montesilvano, che ovviamente non ha rubato nulla anzi. E onore al grande pubblico che oggi ha riempito in maniera straordinaria il nostro Palazzetto. L'ingresso in campo in particolare è stato davvero emozionare”.

Ne dice anche tante altre di cose importanti mister Osimani. Noi ci fermiamo qua, perché sono passate già alcune ore dall'epilogo della finale di andata ed è “bello che ora” di concentrarsi su quella di ritorno. Si giocherà sabato 16 Maggio alle ore 18 al PalaRoma di Montesilvano. Missione-impossibile rimontare i tre gol di scarto? Probabilmente sì. Ma il pallone è rotondo e non più tardi di ieri nelle Marche c'è chi doveva vincere con almeno tre gol di scarto e invece….ha vinto 10 a 2 (il Porto San Giorgio del tecnico Marco Capretti e dell'ex capitano biancorossogranata Giovanni Ditommaso: complimenti ragazzi!). Una lezione la loro da usare come motivazione. Una cosa è certa: per quella partita la società mette a disposizione gratuita di tutti quanti vorranno viaggiare verso l'Abruzzo un pullman gratuito. Si partirà da Pesaro intorno all'ora di pranzo, si farà tappa in alcuni caselli marchigiani per “raccogliere” le . Ci sono 50 posti disponibili e la frase magica da dire per montarci sopra e non pagare il biglietto è tanto semplice quanto inequivocabile: FINO ALLA FINE, NOI CI CREDIAMO!

ITALSERVICE PESAROFANO-MONTESILVANO 2-5 (2-1 p.t.)

ITALSERVICE PESAROFANO: Moretti, Tonidandel, Jelavić, Lamedica, Matosević, Bonci, Ugolini, Cuomo, Ganzetti, Perišić, D’Angelo, Dionisi. All. Osimani

MONTESILVANO: Mazzocchetti, Bordignon, Rosa, Eric, Calderolli, Palusci, Di Pietro, Burato, Correia, Tosta, Francini, Pieragostino. All. Ricci

ARBITRI: Luca Bizzotto (Castelfranco Veneto), Marco Brasi (Seregno) CRONO: Michele Ronca (Rovigo)

MARCATORI: 2’37’’ p.t. Eric (M), 4’27’’ Perišić (PF), 18’03’’ Jelavić (PF), 1’57’’ s.t. Francini (M), 9’24’’ Rosa (M), 11’38’’ e 18’03’’ Eric (M)

AMMONITI: Matosević (PF), Moretti (PF), Burato (M), Tosta (M), Jelavić (PF), Francini (M), Lamedica (PF)

Impostazioni privacy