Guardia costiera e Cisom insieme per la gita in barca aperta ai giovani diversamente abili

433

Nella giornata di domenica 8 agosto, i soci del pontile “La Marina” di Civitanova Marche hanno organizzato la consueta gita in barca, pensata per i ragazzi frequentanti la colonia estiva inclusiva promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali per i giovani diversamente abili con più di 14 anni, ed aperta anche ai ragazzi dell’Associazione “Amadown”

L’iniziativa, infatti, giunta al suo quarto anno consecutivo, nasce come momento finale della colonia inclusiva; come negli anni passati, i ragazzi, accompagnati dai loro familiari, sono stati accolti con affetto con una bella colazione, a cui è seguito un piacevole giro in barca fuori porto che ha dato loro l’opportunità di poter ammirare, guardandola dal mare, la bellezza di Civitanova, grazie al calore e alla disponibilità dei seguenti soci e diportisti: Alvaro Pagliuca, Nicola Romagnoli, Alberto Malaspina, Marco Brunelli, Nello Stacchiola, Flavio Lasorella, Marco Moschettoni, Bruno Pietrella, Umberto Verdini, Leonardo Rosati, Lorenzo Agordati, Fabrizio Scocco, Riccardo Angelini e Paolo Piantoni quest’ultimo coordinatore delle barche per il Pontile.

Oltre che nel pieno rispetto delle norme AntiCovid, la lodevole iniziativa è stata compiuta sotto lo sguardo vigile del personale della guardia costiera e con la collaborazione del “Cisom” Ordine di Malta di Macerata, che, sia a bordo della motovedetta che a terra con l’allestimento di un presidio sanitario, ha messo a disposizione volontari, quali Davide Bibini, Hans Rommel, Riccardo di Iorio, Giuseppina Renzi, Erika Zagarella, Simona Nasso e Luca Stroppa.

“Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa splendida iniziativa – ha dichiarato l’Assessore Capponi, a cui desidero esprimere la mia sincera gratitudine, auspicando che la loro vocazione sociale ed il loro esempio virtuoso siano sempre più imitati per la costruzione della Civitanova Città con l’infanzia che vogliamo. Un grazie particolare va a Paolo Piantoni che ha coordinato il tutto con il Faro, al comandante della guardia costiera Ylenia Ritucci e al Cisom per la loro straordinaria disponibilità e professionalità.