Il 2019 sarà l’anno dei pc ricondizionati: perché sceglierlo?

158

L'anno appena iniziato sarà quello dei pc ricondizionati. I motivi per cui scegliere un computer ricondizionato sono molteplici.

A conferma di ciò, il numero sempre più alto di persone che sceglie di affidarsi a un personal computer ricondizionato (https://www.secondlifephone.it/) piuttosto che a uno nuovo o usato. Sì, perché il termine “ricondizionato” indica qualcosa di differente da “usato”, anche se spesso lo si dimentica in fase di acquisto. In realtà, si tratta di una distinzione netta, che dovreste imparare a conoscere e riconoscere quando siete sul punto di prendere una decisione definitiva sull'acquisto di un computer. La differenza tra usato e ricondizionato non è l'unico dettaglio capace di influenzare la vostra scelta. Dovete sapere, infatti, che i computer ricondizionati presentano delle caratteristiche completamene diverse dai pc tradizionali che avete acquistato in precedenza e che probabilmente siete sul punto di cambiare. Se avete cinque minuti del vostro tempo libero da dedicarci, vi spiegheremo le cose da sapere sui pc ricondizionati, oltre alla differenza tra prodotto ricondizionato e prodotto usato. Inoltre, vi illustreremo i motivi per cui è opportuno scegliere un pc ricondizionato rispetto a uno nuovo o usato.

Che cosa sono i pc ricondizionati

I pc ricondizionati sono dei personal computer che gli acquirenti hanno restituito al venditore, esercitando il diritto di recesso. Di solito, il tempo massimo per esercitare il recesso di un qualsiasi prodotto/articolo varia dai 14 ai 30 giorni. Ciò significa che i pc ricondizionati sono quasi del tutto nuovi. I motivi per cui vengono restituiti sono molteplici. Ad esempio, l'acquirente si accorge dopo pochi giorni che è uscito un modello migliore e a un prezzo molto simile, per cui restituisce il computer appena acquistato per prendere quello più recente. Un altro motivo per cui le persone esercitano il diritto di recesso è in occasione di un regalo che potremmo definire sfortunato: quando cioè si acquista un pc per un parente stretto e ci si accorge soltanto in un secondo momento che quello stesso computer era già in possesso della persona cui si era pensato di fare una sorpresa. Oltre al fatto che i pc ricondizionati sono nella maggior parte dei casi quasi nuovi, dovete tenere presente un altro dettaglio molto importante: sono chiamati ricondizionati i prodotti che prima di essere messi sul mercato una seconda volta attraversano un processo complesso e di comprovata serietà, durante il quale sono ripuliti interamente e riportati alle condizioni originali di fabbrica. Quest'ultimo aspetto è molto importante. Infatti, tutti gli eventuali programmi che trovate all'interno di un pc ricondizionato non appartenevano al possessore precedente ma sono quelli pre-installati, i programmi cioè presenti al momento della prima accensione del computer. Infatti, prima di renderli di nuovo disponibili all'acquisto, i venditori procedono con la reinstallazione di tutti i software che il notebook aveva all'inizio. Questo dato introduce l'importante argomento descritto nel paragrafo successivo della presente guida, poiché è una delle differenze principali tra un pc ricondizionato e un pc usato: il primo si presenta agli occhi dell'acquirente nelle medesime condizioni di fabbrica con cui è stato venduto la prima volta, il secondo invece si presenta nelle condizioni in cui è stato lasciato l'ultima volta dalla persona che lo possedeva.

Differenza tra pc ricondizionato e pc usato

Una delle principali differenze tra un pc ricondizionato e un pc usato consiste nella verifica da parte del venditore che l'articolo sia conforme alla vendita. La verifica e il processo che permette a un pc di tornare in vendita una seconda volta quasi come nuovo sono definiti “ricondizionamento”. Inoltre, tutti i pc ricondizionati presentano per legge una garanzia pari a 12 mesi, la cui durata può anche essere estesa tramite un accordo tra il venditore stesso e il nuovo acquirente. Nella maggior parte dei casi, viene offerta un'estensione di ulteriori 12 mesi, in modo da estendere la garanzia fino a 24 mesi (due anni, ndr), la stessa durata prevista per un computer nuovo. Un'altra differenza, la più importante, è rappresentata dalla fascia di mercato di appartenenza dei pc ricondizionati e dei pc usati. Dovete sapere, infatti, che i personal computer di seconda mano appartengono 9 volte su 10 alla divisione home, vale a dire quella consumer (per intenderci, la categoria cui appartiene la maggior parte dei pc venduti nei centri commerciali e nei siti di e-commerce più famosi). Al contrario, i pc ricondizionati appartengono quasi sempre al segmento business. La naturale conseguenza di ciò è che i personal computer che hanno subito un processo di ricondizionamento sono nettamente superiori rispetto a quelli usati.

I motivi per cui scegliere un pc ricondizionato

In conclusione, riepiloghiamo i motivi per cui scegliere un pc ricondizionato sia la scelta migliore rispetto sia a un computer nuovo sia a un computer usato. In primis, dovete considerare il fattore risparmio. In media, acquistando un personal computer ricondizionato, arrivate a risparmiare dal 20 al 60% rispetto al prezzo di listino della macchina. Si tratta senza dubbio di un vantaggio considerevole: impossibile non tenerlo in considerazione in fase di acquisto. A ciò potreste obiettare che lo stesso risparmio si può ottenere anche comprando un pc usato. In realtà, come già spiegato nel paragrafo precedente, un notebook ricondizionato è superiore in tutto a un prodotto usato: dal processo di ricondizionamento garantito alla carta di identità più favorevole (spesso, infatti, i notebook usati hanno diversi anni alle loro spalle). Senza dimenticare, poi, un altro aspetto molto importante: le performance garantite da un notebook ricondizionato, appartenente nella maggior parte dei casi alla fascia business del mercato, rispetto a un pc nuovo o usato, entrambi ancorati alla fascia home/consumer. Un altro motivo per cui dovreste puntare sull'acquisto di un notebook ricondizionato è la certezza di comprare un prodotto che presenta il sistema operativo più aggiornato. A differenza di un personal computer ricondizionato, l'acquisto di un pc usato non mette al riparo dal rischio di avere tra le mani una macchina con un sistema operativo obsoleto, per il quale si rende necessaria una spesa aggiuntiva per l'acquisto di un os aggiornato e pronto all'uso. Infine, scegliere un pc ricondizionato piuttosto che uno nuovo rappresenta anche una scelta profondamente etica ed ecosostenibile. Secondo i più recenti studi condotti sulla base del metodo Life Cycle Assessment, è stato certificato che un personal computer ricondizionato arriva a garantire un abbattimento delle emissioni di anidride carbonica rispetto a un notebook nuovo fino al 60%. Una valida ragione in più, se avete a cuore la salute dell'ambiente.