Il Macerata Opera Festival conquista Eataly a Milano

82

MILANO – Il palco Smeraldo ha ospitato questo pomeriggio un happening dello Sferisterio, che ha catturato l’attenzione di tutti i presenti nello store del marchio che promuove il mangiare italiano in tutto il mondo.

Il direttore artistico del Macerata Opera Festival ha presentato la stagione del Cinquantesimo, una storia travolgente con spunti musicali del soprano Jessica Nuccio – che sarà Violetta nella prossima Traviata allo Sferisterio -, e della pianista Cesarina Compagnoni.

“Le donne sono protagoniste della della nostra stagione lirica – ha affermato Micheli – Aida, Tosca e Traviata, ma non solo, perché sono donne anche i tre direttori d’orchestra”. L’evento è stato animato anche dal gruppo folkloristico Li Pistacoppi che, a colpi di stornelli, hanno dato forma ad un fenomenale racconto all’insegna della territorialità. “La storia d’amore raccontata da Verdi in Aida è la stessa che fuori dallo Sferisterio – ha proseguito Micheli – viene cantata con versi popolari accompagnati da un organetto”. Ma nel tempio dell’alta cucina made in Italy, sulle note dall’aria “Vissi d’arte” di Tosca, sfilano anche le Nina’s Drag Queen, per offrire l’occasione di una riflessione sull’idea del femminile nel mondo dell’arte, in questa stagione del Macerata Opera Festival intitolata “L’opera è donna”. L’evento di oggi è stato realizzato grazie alla collaborazione di “Marche is Good” e segue la fortunata esperienza di New York, dove il direttore artistico del Macerata Opera Festival ,Francesco Micheli, è stato il promotore del belcanto marchigiano in tutta Manhattan. “Marche is Good”, progetto della Regione Marche e di Confindustria Marche, nell’ultimo anno ha promosso la regione nel mondo statunitense, attraverso peculiarità culturali, aziende e protagonisti marchigiani d’eccellenza, creando anche relazioni sinergiche con iniziative importanti nei vari territori. Ha rappresentato una novità sostanziale nell’approccio istituzionale al mercato americano, arrivando a stabilire nuovi standard di riferimento per la promozione del Made in Italy sul territorio. “Vi aspettiamo a Macerata – ha concluso il presidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini – per una stagione che promette un cartellone di alta qualità e tante sorprese per il Festival OFF”.