Integratori alimentari: in Italia la crisi non tocca questo settore

70

MARCHE – Crisi? Non per il settore degli integratori alimentari, infatti, che siano per lo sport o semplicemente per il benessere della persona, anche in Italia la gente non sembra voler rinunciare alla possibilità di apparire più tonici, sani e snelli.

Insomma nonostante il fatto che si taglia dappertutto, dalle spese mediche al semplice shopping, per quanto riguarda il wellness non ci sono manovre finanziarie che tengono, il mercato è in netta crescita. Secondo uno studio statistico effettuato da Federsalus, associazione di settore che raggruppa circa 150 aziende attive, solo nel 2014 l'aumento percentuale che si è registrato rispetto ai precedenti 12 mesi è stato del 7,9%, un dato "allarmante" che fa comprendere quanto gli italiani tengano alla salute e all'aspetto fisico. Ma questi dati tengono conto solo della grande distribuzione, delle farmaci e delle parafarmacie, quindi non viene considerato tutto il commercio online che certamente non è da meno in termini di numeri e fatturato.

La rete aiuta il settore degli integratori alimentari, ma fate attenzione

Un altro report della Pool Pharma Research ha messo in luce come solo nel 2015 l'acquisto online di questi prodotti sia aumentato di ben il 20%, questo significa che in totale, se si considerano i dati di cui sopra e internet, gli integratori alimentari stanno veramente spopolando in Italia, ma è necessario fare attenzione a cosa si acquista onde evitare problemi di salute. Purtroppo sul web sono moltissimi i negozi che vendono prodotti spacciandoli per integratori, ma che tali non sono; infatti il termine integratore alimentare sta ad indicare un coadiuvante della normale alimentazione utile a migliorare e completare l'apporto di determinati nutrienti che possono essere carenti, si pensi per esempio alle vitamine e ai minerali che essendo micronutrienti essenziali devono essere assunti regolarmente e secondo i dosaggi ottimali.

ALCUNI CONSIGLI SU COME SCEGLIERE ONLINE

Ma come si può capire se ciò che si acquista online è un integratore oppure no? Rispondere a questa domanda non è poi così semplice, ma poichè ne vale la nostra salute, proveremo a dare alcuni semplici ma efficaci consigli per cercare di capire cosa si sta comprando, fermo restando che, nel caso si decida di utilizzare qualsiasi tipo di integratore, è sempre auspicabile il parere del medico sopratutto in presenza di patologie specifiche. Iniziamo quindi dal primo aspetto da considerare quando si compra su un sito internet, cioè l'attendibilità dell'azienda e se la società indicata esiste oppure no; ovviamente se in corrispondenza del numero di partita iva, che sia italiano o europeo, non vi è nessun riscontro formale, allora non è il caso di acquistare nulla, questo è ovvio. Poi veniamo agli ingredienti dei singoli prodotti, evitate di comprare integratore che non riportano sull'etichetta nutrizionale i relativi valori e nutrienti contenuti, alcune etichette riportano solo scritte del tipo "Proprietary Blend", ecco, in questo caso non comprate. Infine anche quando sono riportati tutti gli ingredienti, a parte proteine, vitamine e minerali che sono i più classici e ben conosciuti da tutti, è necessario andarli a vedere uno ad uno facendo delle ricerche su internet per capire se trattasi veramente di macro o micronutrienti, oppure di qualcos'altro, magari addirittura stupefacenti o farmaci dopanti. Certo diviene un pochino scocciante dover fare tutti questi controlli prima di acquistare, ma se valutate bene il risparmio allora arriverete alla conclusione che ne vale la pena, infatti una cosa è certa, su internet i prezzi sono molto più bassi. Comunque con quanto detto non vogliamo assolutamente far passare l'idea che sul web non vi siano aziende serie attive in questo settore, infatti ne esistono diverse alcune italiane e altre anche in ambito europeo; cercando questo tipo di prodotti su Google, ad esempio, una delle piùpresenti nei risultati è la NutriStock, ma ce ne sono molte altre.