La Sacrata conquista tre punti in extremis

VOLLEY –  La Sacrata Civitanova ha dovuto lottare con le unghie e con i denti per portare a casa tre punti importantissimi.

Gli spettatori della palestra Mestica hanno potuto assistere ad una gara dai ritmi altalenanti, ma che ha riservato un finale al cardiopalma tutto da vivere. La Sacrata si è aggrappata ai 24 punti di Pomili (top scorer) e ad un eccellente fase al servizio (8 ace), in principal modo nei set conquistati (il primo 25-11 ed il terzo 25-8). Da sottolineare anche il grande contributo della centrale Testella (16 punti). Nel quarto set le anconetane tutt’altro che stordite, sgretolano le certezze delle civitanovesi tanto da ritrovarsi avanti di cinque punti, poi recuperati sul 21-21 da un’invenzione di Mastri, sino all’epilogo conclusivo del 27-25.

LA PARTITA

Recuperata Zanon, la Sacrata ritorna al consueto sestetto con la diagonale palleggiatrice-opposto formata da Patrassi-Rogani, in banda Pomili e Migliorelli, centrali Testella e Zanon e Morgoni libero.

Una prima frazione piuttosto agevole per le ragazze guidate da coach Paniconi. Sin dai primi minuti la Sacrata propone un gioco concreto ed un solido muro. Elementi questi che permettono alle civitanovesi di prendere il largo sulle loro avversarie chiudendo i giochi agevolmente sul 25-11.

Guidate da Pomili, le padrone di casa gestiscono bene le prime battute del set, per poi dare vitalità alle anconetane con un parziale di cinque lunghezze (10-14). La Sacrata non riesce più a recuperare il gap, lasciando Barbetta e compagne libere di pareggiare nel conto dei set (23-25).

Nel terzo set è uno show delle ragazze di Paniconi. Con Patrassi al servizio (otto consecutivi con due ace) costringe la Termoforgia-Moviter a chiamare inesorabilmente un time out sul 10-2. La Sacrata però è tarantolata e non lascia respiro. Il 25-8 ed il vantaggio nei set lo sigla Pomili.

Nel quarto set tutto si potesse immaginare fuorché una reazione così decisa e grintosa delle anconetane. Con un ace di Rosa prima ed un mani-out cercato e trovato da Morganti, al primo time out tecnico le civitanovesi sono sotto nel punteggio 8-4. Lungo tutto il corso del quarto set, la Termoforgia-Moviter sembrava che potesse gestire nel migliore dei modi il vantaggio acquisito, ma una sorprendente Sacrata vien fuori proprio negli ultimi metri. Con un cambio palla costante sino al 25-25, prima Testella e poi un appoggio di Migliorelli, consegnano il match e i tanto agognati tre punti alla Sacrata.

Il Tabellino

Sacrata Civitanova: Patrassi 2, Migliorelli 10, Forti n.e., Mastri 2, Zanon 9, Testella 16, Pomili 24, Rogani 10, Bianchella 3, Porntera n.e., Crescini n.e., Morgoni L. All. Paniconi

Termoforgia-Moviter: Mazzarini n.e., Lombardi 4, Santolini, Pietrtalisi, Masciarelli n.e., Morganti 13, Quintabà, Barbetta 16, Natale 8, Rosa 10, Angeloni, Anacleti L. All. Fusco

ARBITRI: Simone BRUINI – Marco SGATTONI

PARZIALI: 25-11 (20’); 23-25 (30’); 25-8 (18’); 27-25 (32’).

NOTE

Sacrata: bs 8, ace 8, muri 9, errori 9, ricezione 59% (30%prf), attacco 40%. Termoforgia-Moviter: bs 6, ace 5, muri 5, errori 17, ricezione 46% (25%), attacco 29%.

Impostazioni privacy