‘Le Antiche Torri’ inaugurano il nuovo anno accademico

SARNANO –  L'Associazione Culturale “Le Antiche Torri” di Sarnano ha inaugurato l'Anno Accademico 2016-2017, presso la Sala Congressi alla presenza del Sindaco Franco Ceregioli, del Presidente dell'Agenzia “Finestra Italiana” Wang Ji.

Dopo la proiezione del video su Sarnano “C'è un posto nel mondo”, la dirigente scolastica ha ringraziato la ormai ex Presidente Dea Pellegrini, la quale è stata l'ideatrice e l'anima di questa Associazione fin dal 2006, insieme a Pasqualina Luciani e a Maria Francesca Carducci, ma che adesso ha deciso di ritirarsi, considerando il momento che Sarnano stava vivendo forse troppo rischioso per garantire il normale svolgimento delle lezioni. Non dimentichiamoci infatti che gli ultimi eventi sismici di straordinaria importanza hanno duramente colpito Sarnano e messo a serio rischio l'inizio dei corsi di lingua.

Al timone della scuola, a dieci anni dalla nascita, è subentrata la Presidente Pasqualina Luciani, supportata come sempre da Maria Francesca Carducci e da Laura Ridolfi, insegnante e collaboratrice di grande esperienza e da un corpo docente ormai consolidato.  I corsi di italiano sono già iniziati e c

Il Sindaco di Sarnano, dopo aver controllato e garantito l'agibilità degli edifici scolastici, ha sottolineato il ruolo di grande importanza che “Le Antiche Torri” ricopre per il paese, sia sotto il punto di vista culturale, sia economico ed ha rinnovato i ringraziamenti a “Finestra Italiana”, la quale ha sempre fermamente creduto in Sarnano e nelle qualità e potenzialità della scuola ed ha espresso nuovamente la volontà di proseguire il percorso di crescita intrapreso insieme.

Il Presidente Wang Ji ha ricordato come i ragazzi degli anni passati amino tornare molto volentieri a Sarnano, proprio perché lo considerano una vera e propria famiglia, una seconda casa e un posto unico dove poter apprendere la lingua e la cultura italiana.  Le Antiche Torri, Finestra Italiana, l'Amministrazione comunale, tutto lo staff e la comunità sarnanese hanno quindi fatto di tutto per mantenere viva questa realtà e garantire un soggiorno sicuro e sereno ai ragazzi. La scuola, come sempre, darà la sicurezza e la qualità per cui è famosa in Italia e all'Estero.

Impostazioni privacy