Le Marche in mostra alla Fieragricola di Verona

MARCHE –  Sono 11 le aziende delle Marche presenti alla 112ª edizione di Fieragricola, rassegna internazionale dedicata al comparto primario, al via domani e in programma fino a sabato 6 febbraio.

Nel dettaglio, 5 espositori provengono dalla provincia di Pesaro-Urbino, 3 da Ancona, 2 da Ascoli Piceno e 1 da Macerata (vedi file allegato).

Quella di Verona è una delle più importanti manifestazioni europee dedicate all’agricoltura, con 9 padiglioni, un’area demo esterna con macchine e attrezzature in movimento per gli special show, oltre 1.000 espositori e 600 animali provenienti da Italia, Spagna, Francia, Belgio, Olanda, Irlanda, Germania, Austria; una superficie di oltre 50mila metri quadrati netti, in crescita del 18% rispetto al 2014, più di 100 convegni e workshop in soli quattro giorni. All’inaugurazione di domani, anche il ministro alle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina. 

Fra le novità 2016, la partecipazione dell’Irlanda come Paese ospite, modello di produzione sostenibile e di internazionalizzazione dell’agroalimentare.

Ancora più numerose, rispetto all’edizione precedente, le occasioni di business con l’estero, grazie alla collaborazione tra Veronafiere, ICE-Italian Trade Agency e FederUnacoma. Buyer stranieri sono attesi da da Austria, Belgio, Svizzera, Germania, Francia, Croazia, Serbia, Slovenia, Montenegro, Romania, Repubblica Ceca, Lituania, Russia, Iran, Sudafrica, Camerun, Uganda, Zambia, Tunisia, Algeria, Polonia, Romania, Ucraina, Kazakistan, Turkmenistan, Etiopia, Mozambico, Angola, Egitto. Per la prima volta a Fieragricola anche una delegazione cubana. Riflettori accesi poi sull’Africa (venerdì 5), per una panoramica completa delle opportunità per l’export nel continente africano.

Sul fronte zootecnico, Fieragricola ospita il 15° European Open Holstein Show, dedicato alla razza Frisona (in programma venerdì 5) e la 48ª Mostra nazionale della Bruna (sabato 6 febbraio). Appuntamento mondiale con il Meeting Interbull, evento sulla genomica delle razze bovine da latte.

Spazio anche alle energie rinnovabili – come elemento chiave per la multifunzione e l’incremento della redditività aziendale – e alla gestione del verde e delle foreste, in un’ottica di maggiore attenzione all’ambiente, senza dimenticare gli agrofarmaci, i fertilizzanti e le soluzioni per migliorare la difesa del suolo e delle colture.

Impostazioni privacy