Mac ricondizionati: un trend sempre più in crescita

538

Nel corso degli ultimi tempi, ci sono dei nuovi trend che si sono affermati nel mercato della tecnologia. Uno di questi riguarda, senza ombra di dubbio, i prodotti ricondizionati, che si stanno facendo apprezzare sia per il loro vantaggioso prezzo che per le prestazioni che sono in grado di garantire a chi li acquista.

In effetti, ci sono sempre più persone che stanno facendo un pensierino per l’acquisto di un device che è stato oggetto di un processo di ricondizionamento. Nello specifico, a interessare sono i prodotti del colosso Apple. In effetti, per comprare un Mac, ad esempio, serve mettere in conto un investimento di tutto rispetto, che chiaramente non è alla portata di chiunque.

Di conseguenza, c’è la possibilità di valutare l’acquisto di uno dei tanti mac ricondizionati che si possono trovare sul mercato, tenendo ovviamente conto che non tutte le piattaforme che propongono questi prodotti sono affidabili. Di conseguenza, è fondamentale scegliere quelle che hanno certamente un buon prezzo in riferimento ai prodotti Apple ricondizionati, ma anche una garanzia pari ad almeno un anno, ad esempio.

Costo inferiore, ma alte prestazioni

Proviamo ad analizzare uno dei tanti vantaggi che sono legati all’acquisto di un Mac ricondizionato. L’aspetto che chiaramente attira di più è legato al prezzo, che è notevolmente inferiore in confronto a quello di listino che serve sborsare per portarsi a casa un modello nuovo di zecca.

Di conseguenza, non deve stupire che sempre più persone stiano valutando questo mercato. Affidandosi a un rivenditore valido e certificato, inoltre, i mac ricondizionati sono in grado di garantire le medesime elevate prestazioni di un pc nuovo di pacca. In compenso, però, l’investimento è senz’altro notevolmente inferiore, con un risparmio che può arrivare anche fino al 40%.

Proviamo a fare un esempio pratico, in maniera tale da avere le idee ben più chiare. Un iMac 4K con schermo da 21 pollici presenta un prezzo intorno ai 1750 euro. Non solo, dal momento che la versione base consta di un hard disk meccanico, che chiaramente non riesce a garantire prestazioni piuttosto elevate. Di conseguenza, non deve stupire che tanti utenti si siano informati su iMac 4K da 21 pollici ricondizionato. Con circa 400 euro in meno, infatti, si può completare l’acquisto del medesimo modello, ma con prestazioni superiori, vista la presenza, ad esempio, di un disco SSD al posto che quello HD.

Garanzia e impatto positivo sull’ambiente

I mac ricondizionati che vengono acquistati su piattaforme sicure e certificate, infatti, si caratterizzano per essere, nella maggior parte dei casi, molto più affidabili rispetto ai nuovi di zecca. Se i device nuovi che vengono lanciati per la prima volta sul mercato potrebbero essere oggetto di quelli che vengono chiamati difetti di fabbrica, ecco che i pc ricondizionati subiscono un lungo procedimento di controllo e di verifiche, che evita tutti questi inconvenienti.

Ogni mac subisce un processo di ricondizionamento. Si tratta di un procedimento che prevede prima di tutto di svolgere un’approfondita ispezione sul dispositivo. Quest’ultimo è oggetto di apposita revisione da parte di professionisti del settore, e viene successivamente anche igienizzato e poi controllato in ogni dettaglio. Da notare come se qualche componente non dovesse funzionare, ecco che viene sostituita spesso con una versione più potente ed efficiente.

Non solo, dal momento che acquistare un mac ricondizionato vuol dire anche fare una scelta in linea con il rispetto dell’ambiente che ci circonda. Ed è un aspetto che non va affatto sottovalutato, soprattutto perché la società in cui viviamo ha la tendenza a produrre un quantitativo incredibile di rifiuti di natura tecnologica. Quindi, il fatto di riutilizzare dei prodotti che andrebbero buttati, permette di dare nuova vita agli stessi, evitando che tante componenti vengano gettate.