Melone cantalupo, sai scegliere quello più buono? Con questo trucchetto non sbagli più un colpo

Tre trucchi indispensabili da conoscere per capire come scegliere il melone cantalupo. Metodo infallibile per non sbagliare mai.

Quante volte capita di andare al supermercato scegliere il melone, arrivare a casa e al momento del taglio accorgersi che abbiamo sbagliato e che il frutto che abbiamo acquistato è ancora immaturo, privo di sapore o al contrario fin troppo maturo. Per scegliere al meglio il melone cantalupo bisogna sapere questi 3 trucchi.

melone cantalupo come capire se è buono
Come scegliere il melone cantalupo (foto da Canva) – Lindiscreto.it

Non è estate se non si fa scorpacciata di melone cantalupo; colore acceso, profumo intenso e sapore avvolgente. Queste le caratteristiche di uno dei frutti di stagione più amati, capita troppo spesso però di acquistarlo al supermercato convinti di aver fatto la scelta giusta per poi arrivare a casa, aprirlo e rendersi conto che è o troppo acerbo o fin troppo maturo e, di conseguenza, immangiabile.

La scelta del melone non è mai una cosa scontata, proprio perché l’errore è dietro l’angolo e si finisce solo per spendere soldi inutilmente o di sprecare cibo che poi non verrà consumato. Per evitare di sbagliare e portarsi a casa un buon frutto è bene conoscere qualche trucco che ci aiuti nella scelta finale. Qui è dove ve li sveliamo.

Tutto quello da sapere quando si sceglie il melone al supermercato, così non sbaglierai

Ebbene sì, esistono dei trucchetti davvero utili ed efficaci che ci aiutano a capire quando il melone cantalupo è al punto perfetto della maturazione. Conoscendoli siamo sicuri di poter fare l’acquisto perfetto e il nostro palato ringrazierà.

come deve essere la buccia del melone
Meloni cantalupo 8foto da Canva) – Lindiscreto.it

Per un melone che non sia né troppo acerbo, ma neanche troppo maturo dalla consistenza succulenta, gustosa e dal sapore buono e zuccherino al punto giusto dobbiamo partire dal profumo che il melone emana. Il primo approccio, insomma, a che fare con l’olfatto: il profumo del buon melone deve essere leggero ma non troppo intenso, quindi diffidate da quei cantalupo il cui odore si sente da lontano.

C’è poi la vista, perché l’occhio vuole sempre la sua parte. In questo caso, è importante osservare bene la buccia: se si notano tonalità marrognole allora il melone è troppo maturo, se invece il colore tende al verde allora abbiamo tra le mani un frutto acerbo. Inoltre, perché sua buono la buccia deve essere cedevole nella parte del picciolo.

scelta del melone perfetto come fare
Melone aperto (foto da Canva) – Lindiscreto.it

Infine, occhio al peso a parità di grandezza, infatti, il melone che pesa di più vuol dire che migliore dal punto di vista della maturazione. Se poi è piccolo ma pesa parecchio allora significa che si tratta del melone perfetto.

Impostazioni privacy