Investe e prende a martellate la ex moglie: arrestato per tentato omicidio

MONTECASSIANO –  Prima investe l'ex moglie, poi la colpisce alla testa con un martello.

Lui in manette, lei una 41enne albanese è ricoverata in gravissime condizioni nell'ospedale di Torrette ad Ancona. E' successo poco dopo la mezzanotte di oggi, nel parcheggio della discoteca “Liolà”, in località Piane di Potenza a Montecassiano.

Gli agenti allertati nella notte hanno subito raggiunto il luogo del fatto e bloccato, con l’aiuto di alcuni addetti alla sicurezza del locale, l' uomo, un 55enne muratore, italiano, di origini albanesi.

Dai primi riscontri effettuati dalla Polizia è emerso che la donna nella serata si era recata presso il locale “Liola’” per frequentare un corso di ballo. Verso le 23, al termine della lezione, la donna insieme ad alcune amiche si sono intrattenute all’interno della sala da ballo dove poco dopo era giunto anche l’ex marito. La presenza dell’uomo provocava una forte agitazione nella donna la quale temeva che l’ex coniuge potesse aggredirla. Infatti, l’uomo era già destinatario, dal 1 settembre scorso, della misura di divieto di avvicinamento alla sua ex moglie, alla sua abitazione e ai luoghi dalla stessa frequentati, poiché in passato si era reso autore di reati quali il maltrattamento in famiglia.

La donna avendo il timore che l’ex marito potesse danneggiare la propria auto posteggiata all’esterno del locale, è uscita accompagnata da un’amica italiana. Proprio in quel momento l’ex marito e bordo del proprio veicolo, si è avvicinato alle due donne e dopo uno scambio di battute non proprio gentili proferite dall’uomo nei confronti dell’ex, ha fatto inversione di marcia e l'ha investita, mentre l’amica è riuscita a spostarsi e a chiedere aiuto agli addetti alla sicurezza del locale, i quali insieme ad altri passanti accorrevano in aiuto delle malcapitate. Pochi attimi prima che questi giungessero in aiuto, l’uomo è sceso dall’auto e dopo aver prelevato qualcosa dal bagagliaio, l'ha colpita più volte al capo.

L’’uomo, con precedenti penali per maltrattamenti in famiglia è stato immediatamente tratto in arresto per il reato di tentato omicidio aggravato e ristretto presso il carcere di Marino del Tronto.

Immediatamente sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno soccorso la donna che versava chiaramente in condizioni gravissime con copiosa perdita di sangue dal capo. Dopo poco giungeva personale medico che provvedeva a trasportare la donna presso il locale Pronto Soccorso. A causa della estrema gravità delle lesioni riportate, è stata  successivamente trasferita d’urgenza presso l’Ospedale di Torrette di Ancona

Impostazioni privacy