Poker di Natale al PalaPrincipi Il Volley Potentino infila la quinta vittoria consecutiva

267

VOLLEY – Nell’undicesimo turno di andata della Serie A2 UnipolSai il Volley Potentino doma in rimonta il VBC Mondovì in quattro set e porta a cinque le vittorie consecutive in regular season.

Un Pokerissimo di Natale al PalaPrincipi spettatore di una prestazione coraggiosa in tutti i reparti per il sestetto di Gianluca Graziosi, orfano del suo terminale offensivo numero uno dalla seconda parte del primo set per un fastidio alla spalla e con il sostituto naturale Mirco Cristofaletti ancora convalescente alla caviglia. Sull’ennesimo successo per 3-1 c’è la firma dell’ottimo Cavuto, best scorer con 19 punti, ma soprattutto del collettivo, abile in ricezione, al servizio e nei fondamentali di attacco. Sul fronte opposto, gli uomini di Mauro Barisciani si confermano preparati a muro, meno ad assorbire il cambiamento tattico biancazzurro con crollo nel terzo set e successivo ritorno in partita nel quarto e ultimo parziale senza però la brillantezza dell’avvio di gara. In attesa della trasferta del 27 dicembre nella tana della capolista Sora, i campioni in carica della Serie A2 si portano a 21 punti in classifica.

I padroni di casa scendono in campo con Partenio in cabina di regia a smistare palloni per l’opposto Moretti, la coppia di schiacciatori formata da Cavuto (cambio Under con Pierotti) e Ippolito, i centrali Biglino e Quarta. Nel ruolo di libero ci sarà Calistri. I piemontesi rispondono con Cortellazzi al palleggio per De Luca opposto, Manassero e Menardo in banda, Parusso e Longo al centro, Thei libero. Nel primo set le due squadre se la giocano alla pari fino alla volata finale (20-20). Potenza Picena perde Moretti e gli ospiti ne approfittano chiudendo 21-25 sull’attacco a rete di Cavuto. Il secondo set presenta un Volley Potentino più tonico e capace di dominare a tratti con Cavuto opposto (23-17). Nel finale il ritorno di Mondovì rischia di vanificare gli sforzi (23-21), ma è il solito Cavuto a firmare il 25-23. Nel terzo parziale scena muta del VBC, completamente fuori dal gioco (18-6) e intraprendente solo nelle fasi finali chiuse dal muro a due di Quarta e Partenio (25-13). Anche nel quarto set l’iniziativa è del volley Potentino che arriva in volata sul 23-19 a colpi di block e chiude con la stoccata di Pierotti (25-22).

1° set: Dopo un avvio punto a punto il Volley Potentino trova il break con l’attacco di Ippolito e un’infrazione dei piemontesi per poi allungare sul +3 (9-6). Gli avversari riescono a impattare con buone giocate dai 9 metri e a muro. Dopo il block di Manassero e l’ace di Cortellazzi Potenza Picena è sotto 11-12 al time out. I padroni di casa rimettono il naso avanti su un attacco out del VBC (15-14). Il muro di Codarin e l’ace di Partenio spingono Barisciani alla pausa tecnica (17-14). Bastano tre giocate e tutto torna in parità sull’attacco out di Moretti in cerca di una sponda (17-17). Equilibrio che suggerisce a Graziosi di chiedere un time out. Si procede punto a punto, ma appena il Volley Potentino perde il potenziale vantaggio Graziosi richiama a rapporto i suoi uomini (20-21). Moretti esce dal campo dolorante e Cavuto lo sostituisce nel ruolo di opposto. Mentre Pierotti entra in banda. Si arriva sul 21-24 dopo l’attacco di Manassero e il muro vincente piemontese. Nel finale Cavuto prova la giocata della domenica, ma è sfortunato e il pallone va a rete (21-25). Meglio a muro e in attacco i giocatori di Barisciani, bravi in ricezione i padroni di casa.

2° set: Buon impatto dei biancazzurri, orfani di Moretti nel secondo set, ma con Partenio ispirato (7-4). Mondovì gioca senza pensieri e impatta subito Menardo (7-7), Grande equilibrio in campo con il sestetto di Graziosi avanti 12-11 al time out. Con Pierotti in campo il Volley Potentino trova un’arma in più in ricezione e riparte bene (17-14). Piemontesi meno lucidi (20-15) e Barisciani fa rifiatare De Luca gettando nella mischia Ghibaudo. Sull’ace di Ippolito il divario è di 6 punti (23-17). Gli uomini di Graziosi dilapidano gran parte del vantaggio (23-21), ma vengono graziati da un servizio errato del VBC (24-21) e chiudono 25-23 a fatica con Cavuto che tiene a galla la squadra in un momento topico.

3° set: In apertura di terzo set il sestetto forzato messo in campo da Graziosi dà vita uno scatto inatteso (9-2) con tutti gli effettivi molto aggressivi e concentrati. Mondovì reagisce, ma Biglino, entrato al posto di Codarin, sigla il punto che porta le squadre al time out (12-6). I potentini dilagano dopo l’ace di Partenio e il doppio attacco di Ippolito (18-6). Avversari completamente fuori dal set per un calo mentale. Il contraccolpo psicologico per l’assenza di Moretti si è rivela più pesante per Manassero e compagni che si inchinano 25-13 sul muro a due di Quarta e Partenio. Marchigiani superiori in tutti i fondamentali e devastanti in attacco. Preziosi i 7 punti di Ippolito.

4° set: Il buon momento dei biancazzurri si prolunga in avvio di quarto set con il +4 sancito dall’ace di Cavuto (7-3). Divario immutato al time out dopo l’attacco fuori misura dei piemontesi (12-8). Allungo dei marchigiani con l’ace di Cavuto (15-10). In un momento favorevole i giovani del PalaPrincipi si complicano la vita (15-13) e coach Graziosi chiede un time out per riportare la calma. Potenza Picena torna a +3 con Partenio a muro (17-14). Mondovì non molla. Ci vogliono i colpi migliori di Pierotti e un grande muro di squadra per tenerli a distanza (22-19). Quarta firma il block del 23-19, Cavuto il lungolinea del 24-20. Mondovì annulla due palle set e Graziosi corre ai ripari con un tie-break. Pierotti lo ascolta e mette a terra il punto del 25-22 che vale il pokerissimo.

VOLLEY POTENTINO – VBC MONDOVI’ 3-1

(21-25, 25-23, 25-13, 25-22)

POTENZA PICENA: Cavuto (U) 19, Codarin 3, Pierotti (U) 9, Partenio 11, Miscio ne, Cristofaletti ne, Calistri (L), Moretti 1, Ferrini, Biglino 3, Ippolito 14, Quarta 10. All. Graziosi

MONDOVI’: Meinardo 5, Ghibaudo 5, Bertoli 8, Peluffo (L), Garello, Parusso 12, Thei (L), Manassero 9, Longo 6, Cortellazzi 5, De Luca 7, Fabiano, Perla 5. All. Barisciani

Arbitri: Merli di Terni e Luciani Di Ancona

Note: durata set 26’, 28’, 23’, 27’. Tot. 1h 44’. Potenza Picena err. al servizio 9, ace 8, muri 9. Mondovì err.al servizio 10, ace 5, muri 12