Poliziotti si travestono da mendicanti, ‘Black Eyes’ arrestato per spaccio

170

MACERATA –  Stava per entrare in una sala scommesse quando “Black Eyes”, un pericoloso spacciatore gambiano è stato fermato dalla polizia.

Lui ha reagito ferendo due agenti. Poi l'arresto per detenzione ai fini di spaccio, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Tutto è iniziato da alcuni elementi raccolti dalla Squadra “Volante”, diretta dal Commissario Capo Gabriele Di Giuseppe: un soggetto extracomunitario che percorreva, di notte, il tratto di strada compreso tra una casa diroccata in periferia e le zone attorno a Via Cioci e uno strano pseudonimo “Black Eyes”. Da qui, gli agenti hanno deciso di appostarsi, la sera e la notte, travestiti da mendicanti con tanto di cappellino e zaino in spalla. Così, in alcune settimane, gli uomini in borghese della Squadra “Volante”, supportati anche dal personale in divisa, sono riusciti a ricostruire l’dentità dell’uomo: un gambiano con domicilio in periferia, dedito al traffico di marijuana con precedenti per oltraggio a Forze di polizia. 

Una volta compresi i movimenti del delinquente e documentata l’attività di spaccio, la Squadra Volante ha deciso di colpirlo e tendergli un vero e proprio tranello. Mentre era intento ad entrare in un’attività di giochi e scommesse, alle ore 22 circa di ieri, gli agenti hanno intimato allo spacciatore di fermarsi.  Compreso di trovarsi nella morsa della Polizia si è scagliato con violenza contro due agenti ferendoli. Nonostante le ferite e le contusioni riportate, uno di questi è riuscito a reagire e bloccarlo immediatamente.

Addosso all’extracomunitario è stata trovata sostanza stupefacente per circa 40 grammi di marijuana suddivisa in dosi pronte allo spaccio. La successiva perquisizione presso il domicilio dell’uomo – condotta con l’ausilio della squadra cinofili di Ancona – ha disvelato tutta l’attività preparatoria di spaccio che c’era dietro. E’ stato infatti rinvenuto un bilancino di precisione, diverse confezioni in nylon per il confezionamento, la somma di 400 euro ed ulteriore sostanze stupefacente per circa 80 grammi di marijuana. Sequestrati altresi’ all’uomo due telefoni cellulari ritenuti utili al proseguo delle indagini