Programmare in html un sito web: informazioni e consigli utili

383

Imparare a programmare in html, è fondamentale per chiunque desideri realizzare un sito web.

Innanzitutto, cosa significa HTML? Si tratta dell’acronimo di HyperText Markup Language, ovvero il linguaggio di marcatura per ipertesti. Non si tratta quindi di un linguaggio di programmazione, ma di un linguaggio dichiarativo di markup.

Per programmare in html da professionisti, è consigliabile affidarsi a corsi specializzati come quelli proposti da www.musaformazione.it.

Imparare a programmare in html

Imparare a programmare in html non è complesso come si potrebbe pensare, si tratta di capire le logiche del linguaggio.

Infatti, l’HTML fa parte di quei linguaggi che contrassegnano i vari elementi, li caratterizzano per forma e dimensione e ne spiegano l’ordine di apparizione.

In sostanza, il compito del linguaggio HTML è quello di indicare al programma che lo legge, ad esempio un browser web, come interpretare il codice e renderlo visibile sulla pagina.

Per imparare a programmare in html è necessario capirne il funzionamento.

Questo linguaggio funziona grazie a coppie di tag, ovvero speciali marcatori universalmente riconosciuti, compresi tra parentesi angolari.

Ad esempio, la coppia di tag <b></b> è utilizzata per identificare il grassetto.

Per imparare a programmare nel migliore dei modi, ma soprattutto più velocemente, meglio affidarsi a professionisti del settore come Musa Formazione.

Come iniziare a programmare in html

Come iniziare a programmare in html? Servono programmi per programmare in html? La risposta potrebbe stupire, ma in realtà basta aprire un semplice file di testo per iniziare a programmare.

Il codice di una pagina html, infatti, può essere scritto da un programmatore in un file di testo modificabile con semplici programmi come il blocco note, WordPad di Windows o TextEdit di macOS.

In alternativa, sarà possibile utilizzare editor più complessi, come può esserlo Dreamweaver di Adobe.

Il contenuto scritto sull’editor in html, viene poi mostrato dal browser in modo visivo agli utenti che navigano online sul sito internet. Come fa il browser a sapere cosa mostrare?

Come accennato in precedenza, i vari elementi di una pagina html sono racchiusi tra 2 tag o marcatori, che lo specificano.

Questi due tag servono a marcare uno l’inizio e l’altro la fine, del tipo di elemento a cui si riferiscono.

In particolare, il tag d’inizio si compone di una parola inserita tra parentesi angolari, mentre il tag di fine avrà uno slash o “/” dopo la parentesi di apertura. <p> è un esempio di tag d’inizio e </p> un esempio di tag di fine e rappresentano l’apertura e la chiusura di un paragrafo di testo.

Programmare in html significa quindi conoscere questi tag e saperli utilizzare per visualizzare quello che si desidera mostrare sulla pagina web.

Software per programmare in html: sono necessari?

Una domanda che è più che lecito porsi quando ci si approccia al mondo dell’html è: servono davvero dei software per programmare in html?

La risposta è che dipende dall’uso che se ne fa. A livello di requisiti tecnici, non ce ne sono di particolari. Infatti, come detto in precedenza, dei semplici editor di testo possono rivelarsi sufficienti.

Dall’altro lato, se si utilizzano programmi specifici per programmare in HTML, vengono offerte semplificazioni e aiuti nel corso della scrittura.

Per capire dove programmare in html, basta pensare al proprio livello di conoscenza di questo linguaggio.

Infatti, per chi muove i primi passi nell’apprendimento dei fondamentali, basta un semplice editor di testo, già installato su qualunque PC o sistema operativo.

Nel caso di programmatori ad un livello più avanzato, un HTML Editor è probabilmente una scelta più adeguata.

Si tratta di software per programmare in html che:

  • con l’ausilio di diversi colori, mettono in risalto le distinzioni sintattiche;
  • permettono di avere una panoramica su tutto il codice html;
  • evidenziano eventuali errori sintattici;
  • offrono il completamento automatico, ad esempio ricordando di inserire il tag di fine;
  • permettono di visualizzare un’anteprima del risultato del vostro codice.

Per chi invece desidera sapere come programmare in html con mac, è possibile utilizzare programmi come Vim e TextWrangler.

Quest’ultimo, è uno degli editor più intuitivi per chi cerca un editor gratuito per Mac. Ospitato direttamente sul Mac App Store, offre solide prestazioni.

Per chi programma in html utilizzando Windows, invece, si può utilizzare Notepad++, che offre una prova gratuita.