In camper dall’Austria e dalla Germania, Recanati piace ai turisti fai da te

251

RECANATI – Sono giunti da Innsbruck e da Monaco i numerosi camperisti che nei giorni scorsi hanno visitato Recanati, rimmanendo incantati per l'accoglienza, la ricchezza culturale e la bellezza del panorama che si scorge dai vari punti del colle.

A calamitarli nella città della poesia e del bel canto è stata l'amicizia che li lega al locale Camping Club con il quale è in piedi da alcuni anni un fruttuoso gemellaggio. Piu' di 40 i camper giunti dall'Austria e dalla Germania che hanno trovato ricovero presso l'area attrezzata nei pressi di Villa Teresa dotata di allaccio elettrico e scarico delle acque. Un luogo che presto tornerà nella sua location naturale attualmente oggetto dei lavori del Centro Città 2.0.

Tre i gruppi che in diversi momenti hanno visitato i luoghi piu' significativi del colle accompagnati dal presidente del Camping Club Luciano Silveri. Tra le mete i musei di Beniamino Gigli, di Lorenzo Lotto e dell'Emigrazione marchigiana nel mondo dove i vari tesori sono stati illustrati grazie alla presenza di una guida in lingua tedesca. Non sono mancate le visite a luoghi caratteristici come piazza Giacomo Leopardi con la sua Torre Civica che presto aprirà al pubblico grazie ai lavori finanziati con il mecenatismo delle aziende recanatesi che hanno aderito all'Art Bonus, la concattedrale di San Flaviano con la tomba di Papa Gregorio XII e i suoi tanti cimeli religiosi, la Chiesetta di Sant'Anna e il belvedere dove si gode di un panorama mozzafiato che spazia dai Monti Sibillini al Mare Adriatico.

Non sono mancate neanche alcune tappe enogastronomiche con le ghiottonerie del territorio con tanto di visita in uno dei numerosi frantoi del colle. I tre gruppi di camperisti sono stati poi accompagnati alla scoperta di altri gioielli marchigiani come il Santuario di Loreto, Camerino e le Grotte di Frasassi prima di proseguire con il loro tour Marche – Umbria in direzione Assisi.