Sintomi della cervicale infiammata e rimedi casalinghi

417

A tutti, o quasi, capita prima o poi nella vita di sentire male al collo e chiedersi cosa sia, pensando alla posizione scomoda in cui abbiamo dormito tutta la notte, alle ore davanti al computer al lavoro dell’ultimo periodo o ancora allo stress che ci rende tesi come corde di violino. Spesso, questi dolori sono collegati alla cervicale infiammata, una brutta bestia da sconfiggere, soprattutto quando è dovuta a grandi traumi o a cattive abitudini che sono molto difficili da sradicare se non ci impegniamo.

In questo articolo esaminiamo con attenzione i sintomi principali dell’infiammazione della cervicale e vi diamo qualche consiglio di rimedio casalingo da prendere in considerazione se il vostro dolore è gestibile anche da soli e non è invalidante. Continuate la lettura per saperne di più e avere qualche nuova idea per curare la cervicale!

Cervicale cos’è

Prima di parlare dei sintomi della cervicale infiammata, è necessario chiarire cosa sia la cervicale stessa, in modo da capire meglio tutto ciò che verrà di seguito. Quando si parla di cervicale, si intende l’ultimo tratto in alto della colonna vertebrale, costituito dalle 7 vertebre cervicali che sostengono la testa e ne permettono i movimenti.

Nel momento in cui si avvertono dolori alla cervicale, si dice comunemente “ho la cervicale”, ma il termine corretto sarebbe cervicalgia, che indica lo stato di infiammazione di quella zona specifica. Nei casi leggeri il dolore si limita al collo, mentre in quelli più gravi potrà irradiarsi fino alle spalle o anche le braccia, rendendo difficoltoso muoversi e fare tutto ciò che facciamo normalmente durante la giornata.

Sintomi cervicale infiammata

Addentriamoci ora nell’argomento sintomi della cervicalgia per fornirvi una linea guida in modo da capire già a casa da soli se state male perché la vostra cervicale è infiammata oppure si tratta di qualcos’altro. I sintomi principali in questo caso sono:

  • Dolore al collo: come abbiamo detto è uno dei sintomi più comuni in caso di cervicalgia e può presentarsi in varie intensità, solitamente molto forte nei casi acuti e più lieve nelle condizioni croniche. Il dolore può essere localizzato al collo oppure arrivare alle spalle, alle braccia fino alle mani. Spesso il dolore si risolve anche in modo spontaneo, ma se dura più di tre mesi allora diventa una situazione cronica e sarà necessaria una diagnosi e un trattamento specifico;
  • Contrattura muscolare: quasi sempre al dolore è associata una contrattura muscolare del collo, specialmente del trapezio. La contrattura è un meccanismo di difesa del corpo che se persiste può causare esso stesso il dolore;
  • Difficoltà nei movimenti: molti pazienti descrivono i sintomi dicendo di sentirsi bloccati a livello del collo e non riuscire a ruotare la testa oltre a un certo punto. Si parla di limitazione articolare del collo, uno dei sintomi più diffusi della cervicalgia;
  • Mal di testa: i soggetti che soffrono di cervicale infiammata spesso presentano anche cefalea, a volte così forte da diventare invalidante;
  • Nausea e vertigini: molto frequente nei pazienti che presentano anche mal di testa, è la sindrome vertiginosa con disturbi dell’equilibrio.

Rimedi cervicalgia

Ecco quindi i rimedi più comuni a cui potete ricorre per tentare di risolvere la situazione a casa, almeno all’inizio:

  • Impacchi caldi e freddi: fatevi consigliare in erboristeria e applicate l’impacco per circa 15/20, sia in caso sia freddo, sia in caso di un impacco caldo. Aiuteranno a sciogliere i muscoli, ridurre l’infiammazione e rilassare la zona;
  • Una crema apposita: se non sapete quale acquistare potete fare affidamento alla crema per cervicale Cervicalix, da applicare 2/3 volte al giorno e massaggiare delicatamente;
  • Tisane: potrà sembrare banale, ma le tisane rilassanti fanno un gran lavoro, quindi scegliete elementi naturali come la camomilla, la valeriana o il tiglio per avere un po’ di sollievo.