TeleTrade: Un facile accesso ai fondi in euro può alimentare altre economie

197

Mentre il lungo weekend di Pasqua per i mercati dell’UE continua, si notano alcuni segnali, di impatto inferiore al previsto, sulla comunità degli investitori. I futures del Dax, il principale indice del mercato azionario tedesco, hanno chiuso la settimana prima delle vacanze con un calo molto moderato dello 0,83%, mentre l’Euro Stoxx 50 ha perso solo 10 punti simbolici, ovvero quasi un quarto di punto percentuale, nonostante l’impatto chiaramente negativo del conflitto militare in Ucraina.

Le perdite dell’indice americano S&P 500 sono state di oltre il 2,2% rispetto alla settimana precedente, sebbene la maggior parte delle strategie di trading delle società globali a Wall Street sembrino essere meno danneggiate dalle turbolenze geopolitiche. La ragione di questa differenza nel comportamento del mercato, molto probabilmente, potrebbe essere definita da diversi pregiudizi della politica monetaria negli Stati Uniti. La Federal Reserve (Fed) sta pianificando esplicitamente cinque o addirittura sei aumenti dei tassi di interesse entro la fine del 2022. La Banca Centrale Europea (BCE) ha ribadito dopo la riunione del 14 aprile di essere pronta a continuare a gonfiare il proprio saldo di altri 80 miliardi di euro fino a metà estate.

Riferendosi alle “enormi sofferenze” causate dalle azioni russe in Ucraina che stanno “colpendo anche l’economia, in Europa e non solo” e l’incertezza che “pesa notevolmente sulla fiducia di imprese e consumatori”, il regolatore europeo mantiene vivo il suo stimolo. Eventuali adeguamenti degli attuali tassi di interesse, che attualmente sono intorno allo zero, possono avvenire solo “qualche tempo dopo la fine” del programma di acquisto di attività (APP). Naturalmente, i fondi disponibili aggiuntivi soddisfano sempre i gusti del mercato, anche nonostante gli orribili rischi di ciò che potrebbe accadere quando le eccessive iniezioni di liquidità in una economia dove l’inflazione regna sovrana. I prezzi al consumo sono saliti vertigionosamente del 7,5% il mese scorso, commenta Responsabile della gestione del portafoglio di TeleTrade, Ilya Frolov.

Christine Lagarde, a capo della BCE, ha affermato di recente che l’inflazione di fondo “è salita a livelli superiori del 2% negli ultimi mesi”. Suonava proprio come uno scherzo, soprattutto perché stava menzionando i rischi di “disancorare” l’inflazione come “l’ultima cosa” che voleva vedere. Dopo la conferenza stampa seguita all’incontro con la BCE, Bild, uno dei tabloid tedeschi più popolari, le ha dato il soprannome di “Madame Inflation”. “Ci occuperemo dei tassi di interesse quando ci arriveremo”, ha aggiunto subito dopo aver rassicurato che i primi aumenti dei tassi di interesse potrebbero arrivare fra qualche settimana o addirittura mesi comunque dopo la fine del programma di acquisto di obbligazioni della BCE.

Il ‘Maitre’ Otmar Issing, che è stato il primo capo economista della BCE e anche uno dei veri architetti dell’euro, ha detto al Financial Times che la BCE “vive in una fantasia”, poiché “la BCE ha contribuito in modo massiccio a creare questa trappola in cui ora è chiaro che il rischio è di un ambiente stagflazionario”. Sebbene abbia aggiunto che in questo momento è giusto non aumentare i tassi a livelli troppo elevati, ha anche affermato che il modello della BCE per la previsione dell’inflazione è obsoleto, non riuscendo ad apprezzare i modi in cui la pandemia e la guerra in Ucraina hanno causato cambiamenti fondamentali nell’economia mondiale .

Il denaro europeo è ora facilmente disponibile per le banche e persino per gli investitori privati, ma è possibile che la maggior parte di quel denaro possa essere rapidamente convertito dagli Stati Uniti. Dollari o Yen cinesi, in modo che Wall Street o Shanghai e Hong Kong possano facilmente continuare a crescere al posto dell’economia europea, ovviamente a spese dell’Europa. Il fatto che il tasso di cambio EUR/USD sia vicino a 1,08 conferma la possibilità di tali sviluppi, mentre l’oro sta precipitando a $2000 per oncia causa il deprezzamento della valuta e le turbolenze geopolitiche.

 

Resta sempre aggiornato sull’andamento dei mercati finanziari con il Calendario Economico di TeleTrade

Le analisi e le opinioni qui fornite sono intese esclusivamente a fini informativi e didattici e non rappresentano una raccomandazione o un consiglio di investimento da parte di TeleTrade.