Terremotati in piazza a Roma:’Montanari sì, fessi no’

MARCHE – Sit-in di protesta in piazza Santi Apostoli questa mattina a Roma di un nutrito gruppo di terremotati del Centro Italia riuniti nel comitato spontaneo di cittadini apartitici "Quelli che il terremoto…" nato in difesa delle popolazioni colpite.

Tanti gli striscioni esposti in piazza. Tra questi "Montanari sì, fessi no" e "Ad Amatrice la scossa, a Roma datevi una mossa". dei Terremotati”.  E un risultato c'è stato. Le forze politiche presenti al tavolo hanno condiviso la necessità che il Governo inserisca nel Decreto Terremoto di prossima emanazione, i punti esposti dal Comitato Spontaneo relativi alle questioni emergenziali ancora irrisolte (consegna stalle e moduli abitativi agli allevatori, immediata messa in sicurezza beni culturali, ripristino immediato viabilità ordinaria, smaltimento e stoccaggio macerie, consegna moduli abitativi per i richiedenti, tra le più importanti richieste presentate).

La discussione sulle proposte in oggetto è avvenuta in un Tavolo di confronto, costituitosi oggi in maniera permanente presso la Camera dei Deputati, composto dagli esponenti del Comitato ( Giuseppe Mariani, Luigi Servilio, Daniele Simoni, Marina Gentile, Francesca Mileto e Barbara Di Giacomo) e dai rappresentanti delle varie forze politiche presenti in Parlamento ( Sen. Fattori, Candiani, Arrigoni e gli On.li Di Maio, Melilli, Saltamartini, Terzoni, Tancredi, Terrosi, Tidei, Piazzoni, Pilozzi, Rampelli, Carella, Bernini).

In seguito la delegazione è stata ricevuta dalla Presidente della Camera Laura Boldrini, che si è dichiarata particolarmente vicina alle problematiche delle popolazioni coinvolte. La Presidente Boldrini ha riconosciuto l'importanza dell'incontro con il Comitato Spontaneo: “ Dopo cinque mesi era necessario fare insieme un tagliando. La ricetta sta nel farlo insieme e nel tenere una comunicazione tra cittadini, sindaci, istituzioni locali e centrali.”

“ La manifestazione- ha dichiarato la coordinatrice Francesca Mileto- ha ottenuto gli scopi preposti: dare una scossa al Governo, che infatti ha annunciato proprio stamattina l'emanazione per il prossimo venerdì di un nuovo Decreto Terremoto. L'incontro con i parlamentari- ha aggiunto la Mileto- è stato solo l'inizio di una collaborazione costruttiva tra cittadini e istituzioni. Ci auguriamo che le nostre richieste vengano inserite nel nuovo decreto. In caso contrario chiederemo, come già programmato, una ricostituzione del Tavolo interistituzionale già il prossimo lunedì".

Foto gruppo Facebook 'Quelli che il terremoto"

Impostazioni privacy