Tolentino, il sindaco: “Assistenza legale ai commercianti che riapriranno il 7 aprile”

"Moriremo di fame, non di covid" - lo slogan dei commercianti

108

“Non moriremo di Covid ma di fame”. Questo uno degli slogan dei cartelli portati in piazza da commercianti, parrucchieri, estetiste, ristoratori, titolari di palestre, questa mattina, in piazza della Libertà. Erano presenti esercenti anche di altri comuni limitrofi a Tolentino.
Una manifestazione che ha registrato una importante partecipazione, in termini di numeri ma anche di varietà delle attività rappresentate con negozi ubicati sia in centro che nei centri commerciali.

Una delegazione ha incontrato il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, erano presenti diversi Assessori e il Presidente del Consiglio comunale, al quale è stata consegnata una scatola con sopra scritto “la nostra vita”, contenente le chiavi dei vari esercizi. Una consegna simbolica che però testimonia lo stato di forte difficoltà in cui si trovano tutti i titolari di negozi di abbigliamento, gioiellerie, parrucchierie, centri estetici, ristoranti, palestre e piscine che in questo periodo sono obbligati a tenere chiuse le proprie attività, come previsto dalle disposizioni governative.

“Non è più possibile – ha detto il Sindaco Pezzanesi – sopportare questa chiusura di una parte di attività che sono parte fondante del nostro tessuto economico. Non bastano i ristori, serve poter riaprire quanto prima, anche per dare dignità a tanti titolari di importanti esercizi che hanno fatto anche investimenti considerevoli per garantire la sicurezza propria e dei clienti.

Come già fatto in passato, siamo al fianco di tutti questi nostri concittadini che, in maniera encomiabile, prima di chiudere definitivamente, hanno promosso questa protesta per evidenziare tutte le loro difficoltà. Noi vogliamo continuare a combattere il virus ma contemporaneamente comprendiamo bene le esigenze di tutte queste partite iva che rischiano la chiusura pur non essendo una vera e propria minaccia per la diffusione del covid e ci impegniamo a supportarli anche dal punto di vista legale in tutte quelle iniziative che vorranno intraprendere per favorire la riapertura. Nel corso del pomeriggio, con i colleghi di Giunta, saremo impegnati a predisporre una delibera ufficiale per chiedere che nel prossimo dpcm venga prevista quanto prima la riapertura di queste attività, nel rispetto delle norme anticontagio. Questa delibera sarà inviata al Prefetto, al Governatore delle Marche e al Governo”.

A margine della manifestazione il Sindaco Pezzanesi ha anche comunicato che nel corso dell’ultima conferenza dei sindaci ha avanzato alla Regione e all’Asur la richiesta per aprire anche a Tolentino un punto vaccinale, utilizzando le Terme di Santa Lucia che dispone del personale medico e infermieristico oltre che delle strutture necessarie.