Tre pali e tanta sfortuna, Allieve del Civitanova sconfitte nella finale regionale

145

FUTSAL – Tre pali, una quantità industriale di occasioni mancate davanti alla porta e un pizzico di imprecisione hanno impedito alle Allieve del Civitanova 1996 di regalarsi anche il titolo regionale

, dopo la conquista della Coppa Marche a dicembre. Finalista, come qualche mese fa, il Real Chiaravalle di mister Matteo Monteverdi, bravo a resistere agli attacchi rossoblu e a sfruttare a pieno le azioni pericolose, imponendosi per due a uno grazie alla doppietta di Irene Donati. Evidente la delusione per le giovani civitanovesi guidate in panchina da mister Anna Maria Cellini, uscite a testa altissima da una sfida che le vedeva sulla carta sfavorite, ancor più pensando che durante la stagione regolare avevano chiuso dietro di un punto rispetto alle anconetane.

Davanti ad una buona cornice di pubblico, al PalaBadiali di Falconara, le rossoblu presentano in campo il quintetto base con Benetti in porta, Frontini, Giuva e le sorelle Pezzola, Silvia e Alessia. Civitanovesi che, sin da subito, provano a mettere le cose in chiaro. Dopo appena un minuto e quaranta secondi, infatti, Frontini recupera una palla velenosa al limite, serve Silvia Pezzola dentro l’area che non sbaglia e porta le sue compagne in vantaggio. Al terzo minuto è sua sorella Alessia ad avere la palla del due a zero ma, tutta sola davanti al portiere, manda fuori di poco. Ancora rossoblu al quarto con il bel recupero di Frontini che serve capitan Pezzola al limite, diagonale che sfiora il palo. All’undicesimo ci prova allora Giuva dalla destra, pallone di poco a lato. Sembra maturo il gol del raddoppio civitanovese ma, al 18esimo, Alessia Pezzola getta alle ortiche un’altra grande chance allungandosi lo stop di quel tanto che basta per permettere all’estremo difensore dorico di respingere il tiro. Così, per la dura legge del calcio, arriva il pari del Real Chiaravalle: Donati riceve palla in contropiede sulla sinistra, diagonale vincente e gara di nuovo in equilibrio. La rete dorica smorza un po’ la foga rossoblu e rafforza l’autostima del Real che va vicino al gol due volte con Costantini, grandi le risposte in angolo di Benetti. Nei minuti finale torna a ruggire il Civitanova che, con Giuva, mette Pezzola a tu per tu con Fakaros, ma il portiere reale blocca con bravura. L’ultima azione del primo tempo porta la firma di Sannino che va al tiro da fuori, ma trova la pronta risposta in angolo di Fakaros.

Si va così al riposo sul punteggio di uno a uno. Il Real Chiaravalle parte forte nella ripresa e, nei primi tre minuti, sfiora due volte il vantaggio con Costantini e Brutti. Il Civitanova si scuote e dal quinto minuto inizia a fare i conti con la sfortuna. Frontini si mette in proprio e scarica un gran destro da fuori area, portiere avversario immobile ma il palo dice di no. Al 12esimo scambio veloce Donati-Brutti, quest’ultima va al tiro ma sfiora il palo. Il Civitanova perde per dieci minuti capitan Pezzola infortunatasi al polpaccio e, al 14esimo, il Real ribalta le sorti della finale. Da un fallo laterale di Brutti la difesa rossoblu si fa cogliere impreparata, Donati si inserisce in scivolata e deposita in rete. Pronta la reazione delle ragazze di mister Cellini ma, in un minuto, colpisce due pali clamorosi. Protagonista sempre Frontini, che taglia il traguardo di uno sfortunato triplete. Al 15esimo recupera palla a centrocampo e calcia potente, il montante dice di no. Qualche secondo dopo si porta in avanti sulla destra, alza la testa e calcia ma colpisce ancora il legno. Ci prova anche Sannino al 22esimo da fuori area, ma Fakaros è brava a mettere in angolo. Lo stesso portiere reale devia una bella punizione di Frontini, mettendo al sicuro il risultato che non cambia fino al triplice fischio finale.

Escono a testa bassa le ragazze rossoblu, in preda alla delusione, ma altissima moralmente per aver giocato alla pari una finale contro avversarie sulla carta più forti. E, sebbene finisce in gloria per le giocatrici reali, gli applausi sinceri dei supporters rossoblu testimoniano l’attaccamento ad una squadra che, durante l’intera stagione, ha saputo esaltare i valori umani e sportivi di un gruppo che non arresterà il proprio cammino di crescita per una finale persa.

Civitanova 1996 – Real Chiaravalle 1-2 (Pezzola Silvia 1’40”; Donati 19’, 14’ s.t.)

Civitanova 1996: Benetti, Cesaretti, Serenelli, Mengoni, Frontini, Baffo Ruggiero, Pezzola Silvia, Pezzola Alessia, Torregiani, Giustiniani, Giuva, All Anna Maria Cellini

Real Chiaravalle: Fakaros, Aquili, Nicolini, Scaloni, De Rosa, Costantini, Brutti, Signorini, Grispiani, Centola, Cinotti, Donati; All Matteo Monteverdi

Arbitro: Gianluca Fattori (Jesi)

Marcatori: (Pezzola Silvia 1’40”; Donati 19’, 14’ s.t.)

Note: Angoli (7-1); Time Out (Civitanova 1996 2; Real Chiaravalle 0), Recuperi (1’ p.t.; 2’ s.t.)