Tre strategie di marketing B2B da utilizzare

529

Quali sono le migliori strategie di marketing B2B? Spesso ci si concentra esclusivamente sul business to consumer ossia il classico marketing B2C, in realtà però oggi è sempre più necessario investire anche nel campo del business to business realizzando e sfruttando al meglio i principali strumenti messi a disposizione dal digitale.

Il marketing B2B richiede sicuramente un’attenzione per la customer experience, un servizio che può ripagare l’azienda e portarla più facilmente al successo e ad un aumento dei profitti.

Oggi chiedere un consulto ad un’agenzia di marketing è la soluzione migliore per riuscire a seguire con attenzione una strategia che porti al successo l’azienda nel migliore dei modi. Sfruttando così le risorse date dal mondo online per riuscire a raggiungere i propri clienti in target in Italia ma anche all’estero!

Vediamo insieme quali sono le migliori strategie di marketing B2B da poter adottare nell’epoca digitale.

Strategie di marketing B2B: il sito web

La strategia di marketing B2B deve iniziare sempre dalla cura e realizzazione di un sito web ottimizzato che permetta agli utenti in target, ossia alle aziende clienti, la possibilità di scoprire nel dettaglio quali sono le vostre attività e prodotti. Inoltre, con un buon sito web si riesce più facilmente a ottenere contatti e svolgere conversioni.

Per ottenere dei contatti sul sito è possibile inserire un form oppure si ha la possibilità di creare una piattaforma di e-commerce B2B per vendere direttamente i prodotti alla propria azienda.

Il sito web oltre a essere interessante, deve presentare una struttura ottimale che permetta di navigare al meglio e di visualizzare tutti i contenuti anche sugli smartphone o tablet e non solo da PC.

Il sito offre la possibilità di innescare varie strategie di marketing, che vanno dal miglioramento dell’autorità del brand alla creazione di un funnel che porti a maggiori conversioni.

Strategie di conversione su LinkedIn

Nel settore B2B uno dei canali social più importanti è sicuramente LinkedIn. Questo network è dedicato alle aziende e ai professionisti, ed è uno strumento di marketing ideale per chi opera nel settore B2B. Infatti, ben l’80% dei contatti generati dai social media per queste aziende deriva principalmente da LinkedIn secondo una ricerca dedicata.

Infatti, inizialmente LinkedIn era stato utilizzato come strumento di contatto tra colleghi e partner commerciali. Tuttavia, nel corso del tempo questa piattaforma social è stata modificata e ha portato alla possibilità di creare un’ottimale lead generation tra imprese.

Per riuscire a sfruttare al meglio LinkedIn: bisogna creare e condividere dei contenuti di alta qualità che si è dimostrata essere una strategia in grado non solo di generare contatti ma anche relazioni forti con i clienti potenziali.

Content marketing B2B

Un’altra strategia importante nel settore del B2B è quella offerta dal content marketing. Lavorare con attenzione alla creazione di contenuti di qualità e mirati al marketing B2B è molto importante per riuscire a ottenere il massimo dal funnel e dalla lead generation.

Questo permette di connettersi con i potenziali utenti, si può educare e migliorare l’immagine aziendale e si possono attrarre i clienti potenziali.

Il content marketing se usato con cognizione di causa è uno strumento ottimale per riuscire a orientare le decisioni d’acquisto e consolidare al contempo anche la brand awareness.

I contenuti devono essere anche il più possibile personalizzati e unici. Infatti, il mercato è sempre più affollato e concorrenziale. Ecco perché per riuscire a distinguersi c’è bisogno di una strategia di branding che sia efficace, creativo e ottimale.

Nel campo del B2B la personalizzazione dei contenuti può essere applicata su vari canali dal blog del sito web, alle landing page, fino alle pagine dei siti web e ai social media.