Turismo, nelle Marche si punta sull’enoturismo

196

MARCHE – Nelle Marche il turismo inizia a essere differente, le iniziative legate alle attività turistiche locali sono tante, ma quella che viene apprezzata maggiormente è la nuova tendenza: l'enoturismo.

Andar per vini e cantine è una passione tutta italiana, sagre ed eventi dedicati al mondo del vino spopolano, ed i marchigiani lo hanno capito bene, ed ecco un fiorir di iniziative dedicate al vino.

Una delle iniziative più interessanti dell'ultimo periodo è stato sicuramente il “Terroir Marche – Vini e Vignaioli bio in fiera”, evento tenutosi a Maggio con l'intento di valorizzare e promuovere il territorio marchigiano attraverso percorsi legali al vino ed alle altre bellezze naturalistiche. Un evento fortemente voluto dai vignaioli, ben 11 operatori riuniti in consorzio per promuovere un nuovo progetto, una sorta di bio fiera dove si sono potute osservare persino tecniche di produzione caratteristiche del territorio marchigiano. L'evento tenutosi ad Ascoli è stata un'eccezionale occasione anche per presentare alla stampa nuovi prodotti enologici. Il programma poi non poteva mancare di momenti di assaggio ed è stato un tripudio di vini rossi regionali tutti di grandissimo valore.

A Maggio poi anche Cantine Aperte è un appuntamento per gli appassionati del settore, dove ben 74 aziende apriranno le porte ai visitatori offrendo degustazioni, percorsi nelle vigne, ma anche mostre di attrezzatura utilizzata per produrre i vini, convegni ed intrattenimento musicale per mettere in risalto i prodotti marchigiani e far conoscere al meglio la storia dei vini locali.

Le Marche diventano una nuova meta per gli appassionati di turismo enologico? Non solo vino ma anche prodotti gastronomici tradizionali locali per andare alla scoperta del territorio tra gusti e sapori, importante poi è la promozione del territorio, che è possibile grazie alle opzioni offerte dall'Expo. Il Padiglione Marche infatti propone interessanti prodotti ma non solo, è persino stata progettata la realizzazione di eventi sul territorio con le eccellenze locali con interessanti meeting legati al gusto.

Primo appuntamento per chi ama l'ottimo cibo ed il buon vino è sicuramente per giovedì 11 Giugno “L’olio, energia per la vita” ospiti d’onore della serata gli oli Monovarietali marchigiani, sì perché la ricchezza dei prodotti marchigiani è tanta che persino l'olio ha un particolare valore aggiunto da considerare, infatti esistono delle colture d'oliva differenti rispetto a tutto il resto di Italia.

Anche l'estate è ricca di eventi enogastronomici in programmazione, ci saranno diverse rassegne legate al vino ed ai prodotti locali, molte anche le sagre e le mostre ispirate al mondo agricolo e contadino. Ogni evento è un piccolo successo non solo per la qualità dei prodotti enologici delle Marche, ma sopratutto per la particolare location geografica della regione.

Tra mare e montagna nei pressi della Repubblica di San Marino e dell’Emilia Romagna, l’Abruzzo e il Lazio e l’Umbria e la Toscana, molti percorsi turistici noti e altri meno noti, arricchiti dalla presenza di ottimi prodotti marchigiani che diventano un importante richiamo per chi intende passare una vacanza differente tra buon mare, percorsi ecologici, itinerari naturalistici, sagre antiche e rinomate, feste patronali, degustazioni e tanto altro, che si tengono in location di incanto, utili per poter conoscere una terra ricca di cultura storia ed ottimo vino.

Nelle Marche l'enoturismo diventa quindi una tappa quasi obbligata per il rilancio del territorio. L'occasione giusta per far conoscere la qualità dei prodotti marchigiani nel mondo, ed allo stesso tempo quella di poter gustare appieno alcuni devi vini più pregiati della produzione DOC dei vitigni più importanti delle Marche.

Link di approfondimento:

Cantine Aperte: www.movimentoturismovino.it

Vini delle Marche: www.negoziodelvino.it/marche-italia-R20.htm