Una questione di qualità del sonno: come scegliere le lenzuola?

220

È importante scegliere le lenzuola giuste per dormire bene. La qualità del sonno può dipendere anche e soprattutto da questo fattore, e non solo dalla tipologia di letto e dal materasso scelto. Le lenzuola sono disponibili in una varietà di materiali diversi, ognuno dei quali presenta una serie di vantaggi e svantaggi. Come scegliere il set di lenzuola più adatto alle proprie esigenze? Scopriamo insieme i fattori più importanti da studiare, prima di prendere una decisione definitiva.

La scelta del materiale

Ci sono alcune cose da tenere a mente quando si acquistano le lenzuola nuove. Innanzitutto, bisogna considerare il materiale, in assoluto il fattore più importante per una scelta corretta. Il cotone è una soluzione fra le più popolari, perché si tratta di un tessuto naturale, traspirante e confortevole. Il poliestere è un’alternativa più economica, ma può essere meno traspirante e offrire un livello di comodità inferiore, rispetto al cotone.

 

Un altro tessuto molto gettonato è il cosiddetto misto lino, che mixa sia il lino sia il cotone, prendendo tutti i vantaggi di entrambi. Si tratta di un’opzione più confortevole e più elegante, con un ottimo grado di robustezza e traspirante, oltre che al 100% naturale. La lista viene arricchita da altre soluzioni come il cotone percalle, il raso di cotone, il lino puro e la flanella di cotone, più pesante e dunque più adatta per il periodo invernale.

Una questione di misure

Una volta deciso il materiale, è necessario pensare alle dimensioni delle lenzuola, dato che in rete se ne trovano di diverse misure. La prima cosa da fare è misurare il materasso, in modo da conoscere esattamente le proprie necessità. Le opzioni più diffuse sono il matrimoniale, il singolo e il King Size, ma ci sono anche altre misure come il Super King, lo Small Double e l’Emperor. In altre parole, basta armarsi di metro per trovare un’opzione adatta per ogni occasione.

Numero di fili del tessuto

Un altro aspetto da considerare è il numero di fili del tessuto. Un numero di fili più elevato equivale ad una morbidezza superiore, ma aumenta anche il costo delle lenzuola, dato che vengono considerate come biancheria da letto di pregio. I filati inferiori, invece, sono più convenienti da un punto di vista economico, ma potrebbero non essere altrettanto morbidi, e soprattutto potrebbero non durare molto a lungo.

Stile, colori e trame

Dopo aver deciso il materiale, le dimensioni e il numero di fili delle lenzuola, è il momento di pensare allo stile. Chi desidera un look classico e raffinato sicuramente opterà per la biancheria da letto in cotone bianco. Se invece si cerca qualcosa di più originale, allora ci sono molti altri colori tra cui scegliere, ed è una buona notizia, soprattutto per chi si affida alla scienza della cromoterapia.

 


Infine, per chi desidera usare le lenzuola come complemento d’arredo, si ha la possibilità di trovare moltissime trame differenti sul mercato. Si fa ad esempio riferimento al cosiddetto tessuto matelassé, caratterizzato da un elegante effetto trapuntato.