Vagnarelli:”A Porto San Giorgio ambiente ideale. Il futuro? Vedremo a giugno”

FUTSAL – Marco Vagnarelli è uno degli allenatori più promettenti nel panorama calcistico marchigiano e, nello specifico, del futsal regionale.

Dopo l’esperienza a Civitanova, quest’anno, ha abbracciato la causa del Porto San Giorgio, dove allena la formazione Under 21.

Mister, dopo l’esperienza a Civitanova è arrivata la chiamata del Porto San Giorgio. Come giudica questa stagione? “Direi molto positiva ho trovato un bell' ambiente”.

Come mai questa scelta e, soprattutto, dopo l’esperienza in B con Civitanova di tornare ad allenare una formazione giovanile? “L'esperienza in B è stata a mio avviso positiva anche perché, a dicembre. eravamo virtualmente salvi, poi alcune scelte societarie ci hanno fatto dividere. Io volevo restare in un campionato nazionale e, dopo diverse chiamate, ho deciso di accettare la proposta dei presidenti Urbani e Perosino, cioè quella di aiutare mister Capretti con la prima squadra e di allenare gli under 21 cercando di farli crescere per poterli inserire in prima squadra. Non potevo rifiutare, ritenendo questa proposta un’occasione per maturare ulteriore esperienza. Ho trovato un ambiente sereno che mi ha fatto sentire da subito a mio agio, come fossi uno del gruppo da sempre. La società si è messa subito a lavoro per accontentare le mie richieste, sempre nel limite del possibile naturalmente. Dopo un lungo e duro lavoro siamo riusciti a creare una buona squadra under 21 con ragazzi del posto e di prospettiva. I risultati ottenuti, nonostante gli innumerevoli imprevisti, ci rendono merito perchè siamo arrivati secondi a due lunghezze dalla prima, cosa che ci permetterà di andare a giocarci i 32esimi di finale per lo scudetto e in più abbiamo portato alcuni ragazzi in pianta stabile prima squadra, obiettivo che ci eravamo prefissati”

E la Prima Squadra? “Inizialmente eravamo un pò preoccupati perchè inseriti in un girone di ferro con romane e umbre considerate superiori, ma anche qui siamo riusciti a dare il meglio di noi. Ora abbiamo la possibilità di lottare per i play off, obiettivo considerato da molti impossibile ad inizio stagione”.

Torniamo agli Under. Qualììè il segreto di mister Vagnarelli visti i risultati ottenuti prima a Castelbellino, poi a Civitanova ed ora a PSG ? “Non penso ci siano segreti, sicuramente c'è molta passione e voglia di migliorarsi sempre ed è quello che cerco di infondere ai ragazzi che alleno”.

Che esperienza è stata il corso di formazione a Coverciano? “Una bellissima esperienza molto formativa, che ti fa confrontare con altri mister. Sono molto contento e soddisfatto di essere riuscito a concluderlo”.

Ultima domanda: quale sarà il futuro di mister Vagnarelli? “Sicuramente fino al 30 giugno faccio parte dello staff del PSG e ne approfitto per ringraziare anche Manuel Minnozzi e Fabio Fortuna, dirigenti indispensabili per la società, poi vedremo cosa deciderà la dirigenza e prenderemo le nostre decisioni. Quello che posso dire è che mi sono trovato molto bene sia a livello societario che con i ragazzi giovani e meno giovani e con mister Marco Capretti”.

Impostazioni privacy