Arcieri, falchi e cortei: Mura in festa a Macerata

MACERATA –  Dopo il grande successo dello scorso anno l’8 e il 9 settembre arrivala seconda edizione di Mura in Festa, un’occasione per celebrare le antiche mura cittadine, in particolare le zone più caratteristiche del centro storico di Macerata come piazza Mazzini e Piaggia della Torre.

L’iniziativa è organizzata dall’associazione turistico – culturale Macerata by Marche Guide Turistiche nelle Marchein stretta collaborazione con l’assessorato allo Sport del Comune di Maceratae le attività commerciali aderenti.

Il programma della manifestazione è stato presentato oggi nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’assessore allo Sport Alferio Canesin, di quello alla Cultura del Comune di Treia Edi Castellani,  del presidente dell’Ente Disfida del bracciale di Treia, Giorgio Bartolacci e del presidente  di MaceratabyMarche Elena Prokopenko. è ancora più ricco e ci saranno tante novità adatte sia per gli adulti che per i più piccoli, grazie alla partecipazione di varie associazioni sportive e culturali dell’entroterra maceratese che cureranno le proprie iniziative. “Ripetiamo una manifestazione – ha detto l’assessore Canesin – che lo scorso anno ha avuto un buon successo che cercheremo di ripetere e migliorare. Si tratta di un’occasione anche per parlare e far rivivere la storia della palla al bracciale, una cultura che ci appartiene e che ha visto la luce proprio allo Sferisterio. Macerata, grazie alla collaborazione nata con Treia, patria della storica Disfida del bracciale, ha la sua squadra di palla al bracciale e anche se non può giocare in casa per mancanza di un impianto adatto il 22 e 23 settembre sarà a Cuneo per partecipare ai campionati italiani”.

“Quella con Macerata –  ha aggiunto l’assessore treiese alla Cultura, Edi Castellani – è una bellissima relazione e lo Sferisterio è un punto di contatto importante. Treia sta lavorando per trasmettere il prezioso patrimonio culturale, insito nel gioco della palla al bracciale, alle giovani generazioni grazie ad un progetto didattico che sta facendo appassionare i ragazzi alla storia. Quest’anno il progetto ha visto anche la collaborazione con la scuola elementare Salvo D’Acquisto di Macerata grazie alla quale gli alunni della classe terza hanno realizzato le tessere del gioco”. Soddisfazione per la partecipazione a Mura in Festa è stata espressa anche dal presidente dell’Ente Disfida del Bracciale Giorgio Bartolacci: “Ben vengano manifestazioni come queste. Per l’occasione – ha detto –  Macerata e Treia disputeranno non una vera e propria partita, ma insieme rievocheranno il gioco con la palla al bracciale sul palco dello Sferisterio”.

A illustrare il programma è stata la presidente di MaceratabyMarche Elena Prokopenko: “Il programma di Mura in Festa quest’anno è ancora più ricco e ci saranno tante novità adatte sia per gli adulti che per i più piccoli, grazie alla partecipazione di varie associazioni sportive e culturali dell’entroterra maceratese che cureranno le proprie iniziative”.

Le novità sono il Torneo degli arcieriela dimostrazione di volo di falchi e poiane in piazza Mazzini, dove sarà possibile partecipare al tiro con l’arco e fare foto con i rapaci. Ci sarà una sorpresa per lo spettacolo finale. A fare la parte del leone è naturalmente l’esibizione esclusiva del Gioco del Pallone al bracciale che ritornerà nel luogo delle sue origini, nell’Arena Sferisterio sabato 9 settembre, grazie all’Assessore allo Sport del Comune di Macerata Alferio Canesin e alla preziosa collaborazione dell’Ente Disfida del Bracciale di Treia che porterà sul palco dell’Arena due squadre professioniste. Il racconto sul gioco delle guide turistiche abilitate farà da cornice alla presentazione con visite guidate gratuite in programma dalle ore 17,40 alle 21,00 con ingresso ogni 40 min.

Questo tipo di sport molto popolare nelle Marche nell’800, sarà approfondito nel corso della conferenza Macerata: la storia, le tradizioni e lo sport che si terràvenerdì 8 settembre alle ore 17,30 nel loggiato dell’Arena Sferisterio. Alla conferenza interverranno il professor Leone Cungi con “La Storia del Bracciale nel Centro Italia”, il professor Alberto Meriggi,  presidente del Centro Studi Storici Maceratesi con “Il pallone col bracciale a Treia e i rapporti tra Giacomo Leopardi e Carlo Didimi”, Walter Romagnoli, presidente dell’Associazione Nazionale Gioco del Bracciale FIPAP con “Organizzazione del Gioco del bracciale”. L’incontro sarà moderato dall’Assessore allo Sport del Comune di Macerata Alferio Canesin, introduce il Oliver Mariotti storico dell’arte. Incontro ad ingresso gratuito aperto alla cittadinanza.

In occasione della manifestazione, neòll’atrio dello Sferisterio, sarà allestita la mostraMacerata: le sue bellezze e lo sport nello Sferisterio”  a cura del Circolo Fotografico della Provincia di Macerata e dei fotoamatori Gianluca Storani e Nazareno Crispiani.

Sabato 9 settembre un grande corteo aprirà la festa: tutti i partecipanti tra i giocatori del pallone al bracciale e i figuranti in costume di varie epoche sfileranno nel centro storico partendo alle ore 17 da piazza della Libertà e scendendo per la Piaggia della Torre fino a piazza Mazzini, antica piazza medievale.

Nel pomeriggio e in seratatanti appuntamenti itineranti in piazza Mazzini e zone limitrofe:rullo dei tamburi e danze storiche in costume d’epoca, stornellatori e cantastorie, musica folkloristica con i Pistacoppi, giocolieri. In piazza Mazzini animazione e giochi per bambini a cura delle associazioni “Ciclo Stile”, “Les Friches” e Edi Castellani, assessore alla Cultura del Comune di Treia, il laboratorio degli artigiani “La Bottega di Amanuartes”a cura dell’associazione “Amanuartes”. Da non perdere le esibizioniin esclusiva: torneo degli arcieri dell’ASD Arcieri di Montecassiano, addestramento e combattimenti tra mercenari di inizio ‘300, dimostrazione di volo di falchi e poiane, spettacolo a tema medievale “Ritorno del Boia”. Alle 21,30 tutti insieme per il gran finale.

Per chi fosse desideroso di conoscere la storia delle mura cittadine, sabato9 settembre alle ore 10 e alle ore 11 partirà il Tour delle porte e delle antiche mura conapertura straordinaria della Torre del Boia con la “Stanza delle torture” e spettacolo a tema medievale. Visite guidate gratuite in collaborazione con guide turistiche abilitate. La prenotazione è obbligatoria.

Impostazioni privacy