B-Chem, Diamantini al progetto “Rio 2016”

VOLLEY – Il centrale Enrico Diamantini nell’orbita del progetto “Rio 2016”.

Il Commissario Tecnico dell’Italia Mauro Berruto ha convocato il giovane atleta della B-Chem Potenza Picena per il collegiale che si terrà lunedì 16 e martedì 17 marzo a Roma. L’atleta biancazzurro classe ’93 cresciuto nelle giovanili della Lube, reduce dalla brillante vittoria casalinga al tie-break contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, è il terzo giocatore del Volley Potentino ad allenarsi con lo staff della nazionale nel 2015. Poche settimane fa il Ct aveva già visionato il palleggiatore Pier Paolo Partenio e il centrale Alberto Polo.

Gigante di oltre due metri d’altezza, la “muraglia” di Lucrezia ha già ottenuto risultati eccellenti in campo internazionale con la maglia delle selezioni nazionali giovanili. Nel suo palmares personale figurano un oro ai Campionati Europei Juniores del 2012 e un bronzo ai Mondiali Juniores del 2013. A Enrico vanno i complimenti della B-Chem Potenza Picena e un grande in bocca al lupo da tutto l’ambiente biancazzurro. Dieci i convocati: Giannelli (Diatec Trentino), Diamantini (Potenza Picena), Ricci (Ravenna), Milan (Padova), Galliani e Botto (Monza), Preti e Rizzo (Milano), Tondo (Reggio Emilia), Alletti (Piacenza).

Enrico Diamantini (centrale della B-Chem Potenza Picena): “Ci speravo. E’ una grande soddisfazione per me. Sono contento di quello che sto facendo qui a Potenza Picena. Conosco già il Ct Mauro Berruto perché qualche volta mi sono allenato con il suo staff quando era alle redini della Lube e lo scorso anno ho preso parte a un altro collegiale. Non avevo alcun dubbio sul fatto che gli osservatori della nazionale avrebbero puntato gli occhi sul gruppo biancazzurro. La gara di domenica scorsa ci ha caricato di entusiasmo anche se, dopo un buon avvio, nella seconda parte del match ho avuto meno occasioni di incidere. L’importante è aver portato a casa il risultato. La stagione è intensa e un po’ di stanchezza alla lunga si paga, ma coach Graziosi ci ha concesso due giorni liberi per rigenerare corpo e mente. Ci attendono due partite impegnative in casa con Reggio Emilia e in trasferta con Tuscania, poi i playoff. Seguiremo una preparazione mirata con la speranza di “scippare” a Sora il secondo posto anche se non dipenderà solo da noi perché al sestetto frusinate bastano 2 punti in due gare per blindare la posizione”.

Impostazioni privacy