Consigli e suggerimenti per migliorare la salute del metabolismo

106

Il metabolismo è l’insieme di trasformazioni che avvengono all’interno delle cellule che compongono l’organismo. Sono incluse tra queste la digestione, il trasporto di sostanze tra cellule e tutta una serie di attività per le quali ci muoviamo, compiamo attività e perseguiamo il benessere.

Per la precisione questo si distingue in due categorie: il catabolismo nel caso in cui la materia organica viene disgregata per produrre energia attraverso la respirazione cellulare e l’anabolismo, quando l’energia è utilizzata per costruire le componenti delle cellule.

Metabolismo e marketing

Nel marketing il termine è utilizzato in correlazione con il peso-forma ed il dimagrimento anche se, sull’argomento, si fa una certa confusione. Non di rado, infatti, si sente parlare di metabolismo bloccato o lento per fare riferimento ai soggetti che, nell’ambito di una vita sedentaria e di una dieta sregolata, tendono ad accumulare grasso e ad avere difficoltà a raggiungere il peso forma.

Sull’argomento si potrebbe scrivere più di un’enciclopedia ma per ciò che intendiamo trattare in questo approfondimento ti basta sapere che ci sono dei rimedi per uscire da questo circolo vizioso e, quindi, riattivare il tuo organismo e tornare a sentirti bene.

Probiotici e nutraceutici

Il primo aiuto per uscire dalla condizione di fatica, mancanza di energia, sovrappeso e dolori articolari correlati e riequilibrare l’alimentazione. Oltre a prediligere alimenti freschi e frutta e verdura di stagione puoi aiutarti assumendo probiotici e nutraceutici specifici per il ripristino delle funzionalità cardiovascolari e metaboliche.

Questi prodotti aiutano il microbiota intestinale ad eliminare lo squilibrio e, quindi, a ridurre i disastrosi effetti di zuccheri e alimenti raffinati e poveri di fibre. L’alimentazione sregolata, infatti, promuove la proliferazione di batteri “accumulatori” che, per l’appunto, sono i principali responsabili del mancato assorbimento dei principi nutritivi e dell’aumento del peso corporeo.

Per sbloccare la situazione di stallo e dimagrire, è necessario espellerli e ristabilire i batteri buoni utili per farci mantenere la linea e riequilibrare le funzioni dell’intestino e del metabolismo. Laddove un’alimentazione sana non bastasse, bisogna ricorrere ai probiotici.

Stile di vita e buone abitudini

Anche lo stile di vita e le buone abitudini contano nel dimagrimento e nel raggiungimento di uno stato di salute soddisfacente. Il problema è che social media, riviste e società in generale tendono a far sentire le persone incapaci di resistere alle tentazioni pur vendendole in quantità mostruose.

Da un lato sai che mangiare certi cibi raffinati e grassi ti fa male e sai anche che muoverti di più ti aiuterebbe a stare meglio. Dall’altro, tuttavia, sei circondato da cibo spazzatura e, soprattutto, da influencer e testimonial che identificano il peso corporeo con il concetto di bellezza.

Se imparassi a capire che un peso a norma è sinonimo di salute, forse, guarderesti il percorso di dimagrimento in modo diverso. Equilibrare l’intestino e alimentarti con cibi sani e nutrienti, quindi, non è una punizione ma un dono che ti allunga la vita, che migliora la tua salute e che agisce positivamente sul fisico e sulla mente.

Cambiare vita in tre settimane

Ci vogliono tre settimane per abituarsi ad un cambiamento. Al contrario di ciò che vedi sui social ci vorrà del tempo per vedere un reale risultato sul tuo corpo e, quindi, non basterà un’insalata ed una passeggiata per farti stare meglio. Ciò che ti stiamo dicendo è che devi spostare il tuo focus non su quanti chili perdi ma su quanto benessere recupererai cambiando abitudini di cui non potrai più fare a meno.