Coronavirus, Dpcm – Marche in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 6 novembre

452

Le Marche sono state inserite nella zona gialla.

Ecco cosa si può fare e cosa no.

MARCHE ZONA GIALLA

➡️ il DPCM entrerà in vigore il 6 novembre, non più il 5

In sintesi: 
⏰ Coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5
⚽️ Solo competizioni sportive di rango nazionale e internazionale, a porte chiuse (compresi allenamenti)
⛔️ NO gioco, scommesse, ecc.
(stop corner slot nei bar e tabaccherie. Lotto e Superenalotto al momento aperti)
⛔️ NO musei e mostre
Scuole superiori con didattica a distanza al 100% (ma in presenza per laboratori e per disabili)
Elementari e medie in presenza ma con obbligo mascherine
⛔️ Sospesi i concorsi se non da remoto o per titoli e curricula
⛔️ Chiuse nei week end, nei festivi e nei prefestivi i centri commerciali, le medie e le grandi strutture di vendita, esclusi alimentari, farmacie e parafarmacie, presidi sanitari, tabacchi ed edicole
Capienza nel trasporto pubblico ridotta al 50%

TUTTE LE REGOLE PER LA ZONA GIALLA

COME CI SI SPOSTA: COPRIFUOCO NAZIONALE
E COPRIFUOCO LOCALE DECISO DAI SINDACI 

COPRIFUOCO NAZIONALE

⛔️ ‼️DALLE ORE 22.00 ALLE ORE 5.00 NON SI ESCE TRANNE PER:
1️⃣ LAVORO (“comprovate esigenze lavorative”, cioè dovete essere in grado di dimostrarlo se ci fosse un controllo)
2️⃣ SITUAZIONI DI NECESSITA’
3️⃣ MOTIVI DI SALUTE

ℹ️ ✍️ TORNA IL MODULO AUTOCERTIFICAZIONE

NON SPOSTARSI QUANDO NON SERVE

Non uscire dalle 22.00 alle 5.00 è un obbligo.
E poi è ‼️‼️ FORTEMENTE RACCOMANDATO  A TUTTE LE PERSONE E PER TUTTA LA GIORNATA:

⛔ NON SPOSTATEVI E CON NESSUN MEZZO PUBBLICO O PRIVATO
TRANNE PER:

✅ LAVORO (“comprovate esigenze lavorative”)

✅ STUDIO

✅ MOTIVI DI SALUTE

✅ NECESSITA’

✅ SVOLGERE ATTIVITÀ

✅ USUFRUIRE DI SERVIZI NON SOSPESI

A PRANZO FUORI Sì, A CENA NO
LE REGOLE DELLA RISTORAZIONE

✅ TUTTI I GIORNI i servizi di ristorazione (fra cui: bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) funzionano MA:
‼️ ⏰  DALLE ORE 5.00 FINO ALLE ORE 18
MAX 4 PERSONE PER TAVOLO
↪️ possibili tavolate più grandi solo con persone CONVIVENTI

⛔️ DOPO LE ORE 18.00 NO CONSUMO DI CIBO E BEVANDE NEI LUOGHI PUBBLICI (ES. LA PIAZZA DEL PAESE O IL PARCO) O APERTI AL PUBBLICO (sono luoghi privati in cui il pubblico in dati momenti può entrare. Es. cinema e teatri, che con questo Dpcm… sono stati chiusi)

✅  SEMPRE OK TUTTI I GIORNI: 
↪️  consegna a domicilio
↪️  ristorazione NEGLI ALBERGHI E NELLE STRUTTURE RICETTIVE (es. agriturismi) MA SOLO PER I CLIENTI

✅  ASPORTO OK TUTTI I GIORNI MA ‼️ATTENZIONE‼️: 
1️⃣ ↪️  DALLE ORE 5.00 FINO ALLE ORE 22.00
2️⃣  ⛔ divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
(per tutta la durata di apertura del servizio)

✅  SEMPRE OK :
↪️  Bar negli ospedali e negli aeroporti

✅  SEMPRE OK:
↪️ MENSE E CATERING continuativo su base contrattuale (cioè: fornitori di pasti per scuole, ospedali ecc.)  MA:
↪️ deve garantire la distanza di ALMENO 1 METRO

TRASPORTO PUBBLICO

‼️ a bordo di treni, bus, tram ecc OK SOLO IL 50% DEI POSTI

NEGOZI, LOCALI APERTI AL PUBBLICO

⛔️ STOP NEI FESTIVI E PREFESTIVI:
‼️ MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA
‼️ I NEGOZI DENTRO AI CENTRI COMMERCIALI E AI MERCATI COPERTI

TRANNE:
✅ farmacie + parafarmacie
✅ presidi sanitari
✅ chi vende alimentari e/o tabacchi
✅ edicole

‼️ ‼️ OBBLIGO PER GLI ESERCENTI
➡️ Esporre un CARTELLO ALL’INGRESSO con il NUMERO MAX DI PERSONE che possono stare nel locale IN CONTEMPORANEA (cioè nello stesso momento)

❓QUANTE PERSONE STANNO IN UN NEGOZIO? 

➡️ Il principio fondamentale è garantire ALMENO 1 METRO tra clienti
↪️ accede 1 PERSONA ALLA VOLTA nei locali fino a 40 mq (oltre a un massimo di due operatori)
↪️ Nei negozi più grandi di 40 mq l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili (considerare sempre il bisogno di ALMENO 1 METRO tra i clienti), differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita
Le linee guida consigliano un sistema di elimina code all’ingresso, che consenta di sostare in attesa fuori dall’esercizio evitando il formarsi di lunghe file

❓QUANTE PERSONE STANNO IN UN BAR, RISTORANTE ECC.?
➡️ Il principio fondamentale è garantire ALMENO 1 METRO tra clienti
↪️ Il conto va fatto sapendo che in un locale ci sono posti a sedere e posti in piedi. Ma per tutti vale la distanza di 1 metro. Un metodo potrebbe essere questo: prima di tutto occorre calcolare quante persone possono stare sedute (con la distanza di 1 metro da persona a persona, da schiena a schiena). Non dimenticate che tra le persone e la zona di passaggio dei camerieri deve sempre restare un metro. Poi si passa al calcolo di quanti possono restare in piedi, ad esempio in zona bancone: nel servizio al banco e alla cassa deve essere assicurato il distanziamento interpersonale di un metro. Chi non lo ha fatto è bene che attacchi sul pavimento dei segnali che indichino le corrette distanze tra un cliente e l’altro.

COME SI FA LA SPESA NEI NEGOZI

CI SONO REGOLE SEMPLICI COME:
ingressi dilazionati dei clienti (1 solo se il negozio è piccolino: fino a 40 mq)
si entra con la mascherina
uso dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande (i guanti sempre indosso quando si tocca la merce esposta)
rispettare sempre la distanza di ALMENO 1 METRO dalle altre persone
si resta solo per il TEMPO NECESSARIO all’acquisto

SCUOLA

CHI E COME VA A SCUOLA IN PRESENZA
(O A DISTANZA)

⛔️ SCUOLE SUPERIORI: tutte in DAD (didattica a distanza)
IN PRESENZA ALLE SUPERIORI SOLO:
se richiesto l’uso di laboratori
per sostenere i percorsi educativi di studenti con disabilità e studenti con disturbi specifici di apprendimento o altri bisogni educativi speciali
↪️ a questi studenti in presenza è garantito il collegamento online con il resto della classe

✅ IN PRESENZA MA SEMPRE CON LA MASCHERINA (anche durante le lezioni, tranne chi ha patologie o disabilità che rendono impossibile portare la mascherina):
ELEMENTARI
MEDIE

✅ IN PRESENZA MA SENZA MASCHERINA:
NIDI E MATERNE
‼️ Sono esentati dalla mascherina i bimbi fino a 6 anni, chi ha patologie o disabilità che rendono impossibile portare la mascherina

RIUNIONI A SCUOLA  E UTILIZZO DEGLI SPAZI (ES. la palestra della scuola) PER ATTIVITA’ LUDICHE, RICREATIVE, EDUCATIVE ECC.

✅  Ok riunioni degli ORGANI COLLEGIALI  SOLO A DISTANZA
‼  GARANTITO RISPETTO DI ALMENO 1 METRO di distanza (e di conseguenza la sicurezza del personale convocato)
Il gestore della scuola ASSICURA pulizia degli ambienti

✅ RINNOVO ORGANI COLLEGIALI (es. elezione rappresentanti dei genitori) SOLO A DISTANZA

✅  USO DEGLI SPAZI SCOLASTICI:
Il proprietario dell’immobile, d’accordo con l’Istituzione scolastica, può autorizzare l’ente gestore all’uso di spazi per attività:
⏺️ LUDICHE
⏺️ RICREATIVE
⏺️ EDUCATIVE

MA IL GESTORE:
↪️ deve avere personale qualificato
↪️ ha l’OBBLIGO a suo carico di adottare protocolli di sicurezza
↪️ le attività svolte non devono essere né scolastiche né formali (cioè devono essere attività sporadiche, senza un calendario definito)

GITE SCOLASTICHE, SCAMBI E GEMELLAGGI, 
VISITE GUIDATE DELLE SCUOLE ECC.

Per le scuole di OGNI ORDINE E GRADO:
⛔ NO viaggi d’istruzione (gite, si diceva una volta), iniziative di scambio o gemellaggio, visite guidate e uscite didattiche programmate

TRANNE (se possibile assicurare rispetto delle misure di sicurezza):
↪️  attività per le competenze trasversali e per l’orientamento
↪️  attività di tirocinio riconosciute dal Ministero dell’Istruzione

SPORT, ATTIVITA’ MOTORIA
E DOVE SI FA SPORT

SPORT, ATTIVITA’ MOTORIA

✅  OK SPORT e ATTIVITA’ MOTORIA  all’aperto e in questi spazi:

⏺️  Aree attrezzate
⏺️  parchi pubblici

MA RICORDA SEMPRE CHE:
‼️ Chi fa SPORT deve stare a 2 METRI dagli altri (e può non indossare la mascherina)
‼️ Chi fa ATTIVITA’ MOTORIA (es. la camminata) deve stare a 1 METRO dagli altri (e DEVE indossare la mascherina)
‼️ I minori fino a 14 anni DEVONO essere accompagnati (da un congiunto a anche di chi non è congiunto. es: baby sitter o maggiorenne comunque autorizzato dalla famiglia)
‼️ Le persone non completamente autosufficienti DEVONO essere accompagnate

⛔ STOP a:
PALESTRE
PISCINE
CENTRI NATATORI E CENTRI BENESSERE
CENTRI TERMALI

‼️ TRA QUESTE ATTIVITA’ PROSEGUONO solo quelle che:
hanno un presidio sanitario obbligatorio
✅ OK attività CENTRI DI RIABILITAZIONE
✅ OK attività CENTRI DI ADDESTRAMENTO + STRUTTURE SOLO PER:

comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico (es. Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Croce Rossa ecc…)
forniscono prestazioni Lea (livelli essenziali assistenza)

GARE, EVENTI, CAMPIONATI

⛔ STOP a eventi/competizioni DI OGNI ORDINE E DISCIPLINA (ovunque, nei luoghi PUBBLICI e PRIVATI)

ATTIVITA’ SPORTIVA 

✅ OK attivita’ sportiva DI BASE e ATTIVITA’ MOTORIA SOLO SE:
svolta ALL’APERTO nei centri e circoli sportivi (pubblici e privati)
svolta in FORMA INDIVIDUALE
⛔ in questi centri VIETATO utilizzo degli spogliatoi

RISPETTA LE LINEE GUIDA

SPORT DI CONTATTO

⛔ STOP a:
SPORT DI CONTATTO (Es: il calcio)
restano ferme anche le partitelle tra amici!

✅ CONSENTITI SOLO ALLENAMENTI IN FORMA INDIVIDUALE
❓ è possibile svolgere IN FORMA INDIVIDUALE gli sport da contatto individuati dal Ministero (link qui sotto) ⬇️ ⬇️ ⬇️ ⬇️
https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2020-10-13&atto.codiceRedazionale=20A05592&elenco30giorni=false
⛔ vietato l’utilizzo degli spogliatoi

ATTIVITA’ SPORTIVA DI INTERESSE NAZIONALE

✅ Ok a eventi/competizioni sportive + allenamenti per sport individuali/squadra  PROFESSIONISTICI E DILETTANTISTICI E SOLO SE:

riconosciuti di INTERESSE NAZIONALE
❓DA CHI? Dal CONI, DAL CIP (Comitato Paralimpico), dalle Federazioni, dagli EPS (Enti di Promozione Sportiva)

PER LORO GARE E ALLENAMENTI SOLO QUI:
impianti sportivi A PORTE CHIUSE
se sono all’aperto NO PUBBLICO

⛷️  IMPIANTI SCIISTICI

✅ APERTI PER:
ATLETI riconosciuti di INTERESSE NAZIONALE da Coni, Cip e Federazioni per consentire la loro preparazioni/svolgimento di COMPETIZIONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

SCIATORI AMATORIALI SOLO SE gli impianti adottano le linee guida di sicurezza
↔️ no assembramenti

INFO UTILI PER I GESTORI 
DI CENTRI SPORTIVI (PUBBLICI E PRIVATI)

Puoi ospitare nei tuoi spazi attività:
⏺️ LUDICHE
⏺️ RICREATIVE
⏺️ EDUCATIVE

MA COME GESTORE:
↪️ devi avere personale qualificato
↪️ hai l’OBBLIGO di adottare protocolli di sicurezza  e di igienizzare/pulire
↪️ le attività svolte non devono essere né scolastiche né formali (cioè devono essere attività sporadiche, senza un calendario definito)

CONCORSI

⛔️ STOP PROVE PRESELETTIVE e SCRITTE DI:
concorsi pubblici e privati
abilitazioni alle professioni

‼️ TRANNE IN QUESTI CASI:
✅  valutazione solo sul curriculm dei candidati
✅  oppure VALUTAZIONE A DISTANZA (telematica)
✅  oppure quando la commissione d’esame corregge le prove scritte collegandosi da remoto (cioè: la commissione si riunisce in videoconferenza ed esamina le prove)
✅ concorsi del personale sanitario
✅ esami di Stato per abilitazione professionale a Medico Chirurgo
✅ esami abilitazione per il personale della Protezione civile

PORTARE PERSONE IN OSPEDALE
E VISITE AGLI ANZIANI

SE ACCOMPAGNI UN PAZIENTE

⛔ Gli accompagnatori dei pazienti NON POSSONO restare nelle sale d’attesa dei DIPARTIMENTI EMERGENZE e ACCETTAZIONE e dei PRONTO SOCCORSO
(a meno che non ci siano indicazioni diverse da parte del personale preposto)

VISITE AGLI ANZIANI IN CASA PROTETTA, HOSPICE
IN STRUTTURE RIABILITATIVE ECC.

Il Dpcm prevede che tocca alla Direzione sanitaria decidere se PARENTI E VISITATORI possono accedere in:
↪️  strutture di ospitalità e lungo degenza
↪️   Case residenza per anziani (case protette)
↪️   hospice
↪️   strutture riabilitative e residenziali per anziani (autosufficienti e non)

⛔️ nelle Case di residenza per Anziani del Distretto di Fidenza le visite sono state sospese

UNIVERSITA’ 

Le Università preparano un piano misto per didattica + attivita’ curricolari (presenza + distanza) da far scattare sulla base dell’andamento dell’epidemia.

PER GLI UNIVERSITARI CHE NON RIESCONO AD ESSERE IN PRESENZA 

✅ Didattica a distanza per gli studenti che non riescono a partecipare alle attività didattiche o curriculari delle Università e delle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica (es. il Conservatorio)
✅ Università e istituzioni assicurano (se ritenuto necessario) il recupero delle:
↪️  attività formative/curriculari
↪️  prove e verifiche (anche intermedie) per il completamento del percorso didattico
↪️  le assenze non sono computate ai fini delle ammissioni ad esami finali e delle relative valutazioni

CORSI DI FORMAZIONE 
ESAMI PER LA PATENTE

✅  OK AI CORSI DI FORMAZIONE (pubblici e privati) SOLO A DISTANZA
↪️ in presenza solo corsi per i MEDICI IN FORMAZIONE SPECIALISTICA, TIROCINANTI in professioni sanitarie/medica

✅ Ok corsi, esami teorici e pratici per la PATENTE
‼️ se la situazione epidemiologica peggiora il Ministero dei Trasporti blocca gli esami di guida
✅ Ok corsi per la professione di trasportatore su strada di merci e viaggiatori (anche i corsi… sul buon funzionamento del tachigrafo)
✅ Ok corsi autorizzati/finanziati dal Ministero dei Trasporti
✅  Ok corsi in materia di salute e sicurezza

COME SI USANO GLI SPAZI ALL’APERTO

PARCHI, VILLE E GIARDINI, 
LUOGHI ATTIVITA’ LUDICHE-RICREATIVE-EDUCATIVE

⛔ no parchi tematici e divertimento (es. Gardaland)

✅ Ok ai parchi MA:
⛔ NO assembramenti
↔️  Stai ad 1 METRO dalle altre persone

✅  Ok ingresso di MINORI anche insieme a familiari o persone abitualmente conviventi o persone deputate alla cura dei bimbi (es. baby sitter). Nei parchi, giardini ecc. i bimbi possono giocare e fare attività ricreative nel rispetto delle misure di sicurezza

✅  Ok accesso di bambini e ragazzi nei luoghi per attività ludiche, ricreative, educative (anche “non formali”, es il baby parking o la festa di compleanno con animatori) al chiuso o all’aria aperta. Cosa sono questi spazi? Sono spazi che utilizzano operatori che prendono in custodia i bimbi e i ragazzi per un dato periodo di tempo e dentro ai quali occorre rispettare le linee guida sulle misure di sicurezza.

COSA SI FERMA

⛔️ PALESTRE
⛔️ PISCINE
⛔️ CENTRI BENESSERE
⛔️ CENTRI NATATORI
⛔️ CENTRI TERMALI
⛔️ CENTRI SOCIALI
⛔️ CENTRI CULTURALI
⛔️ CENTRI RICREATIVI
⛔️ SPORT DI CONTATTO (Es: il calcio) TRANNE PER LE COMPETIZIONI DI LIVELLO NAZIONALE. Permessi allenamenti in forma individuale all’aperto.

⛔️ SALE GIOCHI/BINGO, SALE SCOMMESSE, CASINO’ (anche in locali adibiti ad attività differente)
⛔️ SAGRE + FIERE DI OGNI TIPO (anche di carattere nazionale) + eventi analoghi (insomma tutto quello che è folklore di paese)

⛔️ CINEMA, TEATRI, SALE DA CONCERTO
ℹ️ stop anche agli spettacoli all’aperto (es. i concerti)
⛔️ MUSEI, BIBLIOTECHE, MOSTRE

⛔️ DISCOTECHE + SALE DA BALLO (all’aperto e al chiuso)

⛔️ tutte le FESTE:
ℹ️  al chiuso e all’aperto
ℹ️  anche quelle nate da CERIMONIE civili (es. il matrimonio o la laurea) e religiose (es. il battesimo di vostro figlio)
⁉️Es. ci sposiamo. Dopo la cerimonia in Comune possiamo fare un pranzo al ristorante?
ℹ️ NO, è vietata la festa. E’ stato abolito anche il numero massimo di 30 invitati.

⛔️ CONVEGNI E CONGRESSI E ALTRI EVENTI TRANNE:
se svolti a distanza (es. videoconferenza)

MANIFESTAZIONI PUBBLICHE, CERIMONIE PUBBLICHE 
FUNZIONI RELIGIOSE E LUOGHI DI CULTO

✅  Ok MANIFESTAZIONI PUBBLICHE ma SOLO SE:
‼️ IN FORMA STATICA (cioè senza pubblico in movimento da un capo all’altro, ad esempio, di una piazza)
‼️  rispetto delle distanze sociali prescritte e delle altre misure di contenimento

✅  Ok CERIMONIE  PUBBLICHE ma SOLO IN… ASSENZA DI PUBBLICO
⁉️ Es. la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate (4 Novembre)

✅ ACCESSO AI LUOGHI DI CULTO PERMESSO MA:
⛔ NO assembramenti
↔️ GARANTIRE distanza di ALMENO 1 METRO

✅   FUNZIONI RELIGIOSE CON PARTECIPAZIONE DI PERSONE
Permesse nel rispetto delle misure decise da Governo e rispettive confessioni
✅ RICORDA: IN CHIESA SI TIENE LA MASCHERINA E SI STA AD 1 METRO DI DISTANZA

 

COME FUNZIONANO 
LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

✅ OK riunioni solo a distanza (es videoconferenze), SALVO ragioni motivate

✅ ‼️ LAVORO AGILE (es. smart working) IL PIU’ ELEVATO POSSIBILE
❓ come si calcola
↪️ tenendo conto delle potenzialità organizzative
↪️ garantire la qualità dei servizi

⏰ ORARI DI INGRESSO E USCITA DEL PERSONALE DIFFERENZIATI

PRIVATI: RIUNIONI 
E INGRESSO PERSONALE NELLE AZIENDE

❓ ES. la riunione che fate nella vostra azienda, o la riunione di condominio o del circolo cui siete iscritti

‼️ Qui non c’è un divieto espresso ma una FORTE RACCOMANDAZIONE:
fate le riunioni in videoconferenza (modalità a distanza), non state tutti insieme nello stesso ufficio o locale o sala.
per le aziende sono RACCOMANDATI INGRESSI E USCITE DEL PERSONALE DIFFERENZIATI

PROTEZIONE DAL VIRUS
E TAMPONI

LA MASCHERINA

↔️ OBBLIGO DI MANTENERE LA DISTANZA DI ALMENO 1 METRO

➡️ OBBLIGO MASCHERINA SEMPRE

  ‼️ ESCI AVENDO SEMPRE CON TE LA MASCHERINA

DOVE E’ OBBLIGATORIA? QUI:
↪️ “Nei LUOGHI CHIUSI DIVERSI DALLE ABITAZIONI PRIVATE e IN TUTTI I LUOGHI ALL’APERTO ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento”
SIGNIFICA: mascherina sempre indosso all’aperto (ad esempio: mentre cammini nelle strade, al parco, siete in centro per fare shopping o sui binari ad aspettare il treno), ma se sei in un posto senza gente intorno (es. al mattino quando esci presto con il cane e non si trovano persone in giro) puoi toglierti la mascherina, ma conviene sempre tenerla a disposizione pronta all’uso. Se sei al chiuso fuori da casa tua devi indossare la mascherina.
↪️  Sui mezzi pubblici (treno, taxi, autobus ecc.)
↪️  Nei negozi
↪️ In ufficio e nei luoghi di lavoro continuano a essere validi i protocolli precedenti (ripassate quelli della vostra azienda, nel caso). Di massima sono così: se in un ufficio c’è più di una persona, tutti i presenti indossano la mascherina.
↪️  Se fai attività motoria (es. la camminata, anche quella a passo sostenuto). Se cammini in un luogo isolato (es. sentieri di campagna o nel bosco) puoi non indossare la mascherina
↪️ In auto & moto, se a bordo ci sono persone che non sono nostri congiunti
Congiunto = chi abita insieme a noi nella stessa casa

↪️ In casa quando ci sono persone diverse dai tuoi congiunti (consiglio: dopo la visita dei non congiunti ricorda di aerare i locali, sanificare ecc.)

DOVE NON SI USA LA MASCHERINA? QUI:
↪️  Al bar, al pub, al ristorante ecc SOLO quando consumi.
Entri con la mascherina nel locale. Ti siedi al tavolo e tieni la mascherina. Arriva il piatto che hai ordinato e SOLO IN QUEL MOMENTO ti abbassi la mascherina, mangi/bevi e quando hai finito te la rimetti.

CHI NON HA OBBLIGO DELLA MASCHERINA
⏺️  I bimbi fino ai 6 anni
⏺️ Chi ha una patologia o disabilità incompatibile con l’uso della mascherina (e coloro che per interagire con queste persone versano nella stessa incompatibilità )
⏺️  Chi fa sport

SANZIONI
↪️  Occhio: da 400 a 1.000 euro

CHE TIPI DI MASCHERINE SONO OK oltre alla chirurgiche?
mascherine di COMUNITÀ
mascherine MONOUSO
mascherine LAVABILI
mascherine AUTOPRODOTTE solo se:
fatte con materiali MULTISTRATO capaci di fare BARRIERA, garantire COMFORT e RESPIRABILITA’, ADERENZA adeguata per coprire dal mento fino al di sopra del naso.

‼️ SE HAI LA FEBBRE SUPERIORE A 37.5° STAI IN CASA (e chiama subito il medico curante)

NOVITA’: QUARANTENA CORTA DI 10 GIORNI 

❓ GUIDA AI TIPI DI TEST
Una guida fatta molto bene qui

‼️☣️ PER I POSITIVI ASINTOMATICI: 

↪️ Le persone asintomatiche risultate positive possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale va eseguito un test molecolare (cioè il tampone)con risultato negativo (10 giorni + test).

‼️☣️  PER I POSITIVI SINTOMATICI 

↪️ Le persone sintomatiche risultate positive possono rientrare in comunità dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi + test).

‼️☣️  CONTATTI STRETTI 

↪️ I contatti stretti di casi con infezione da Sars-Cov-2, confermati e identificati dalle autorità sanitarie, devono osservare: un periodo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso; oppure un periodo di quarantena di 10 giorni dall’ultima esposizione con un test antigenico o molecolare negativo effettuato il decimo giorno.

‼️☣️ CASI POSITIVI A LUNGO TERMINE 

↪️ Chi non ha più sintomi da almeno una settimana ma continua ad essere positivo al test molecolare può interrompere l’isolamento dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi. Questo criterio potrà essere modulato dalle autorità sanitarie d’intesa con esperti clinici e microbiologi/virologi, tenendo conto dello stato immunitario delle persone interessate (nei pazienti immunodepressi il periodo di contagiosità può essere prolungato).

‼️️ Si può lavorare in quarantena o in isolamento?
Nei periodi di quarantena o isolamento, secondo il chiarimento dell’Inps del 12 ottobre, è previsto che il lavoratore continui a svolgere, sulla base degli accordi con il proprio datore di lavoro, l’attività lavorativa in modalità smart working presso il proprio domicilio senza che si ricorra alla tutela previdenziale della malattia. In caso di malattia conclamata, invece, il lavoratore è temporaneamente incapace al lavoro, con diritto ad accedere alla corrispondente prestazione previdenziale, compensativa della perdita di guadagno.

SERVIZI ALLA PERSONA

✅ OK ATTIVITA’ SERVIZI ALLA PERSONA nel rispetto dei protocolli di sicurezza
❓cosa sono i servizi alla persona?
ℹ️ Servizi sociali e socio assistenziali
ℹ️ Servizi per il tempo libero e la cura della persona (parrucchieri, estetisti, tatuatori ecc.)

BANCHE, ASSICURAZIONI
MONDO AGRICOLO + ZOOTECNICO e FILIERE

✅ Sempre OK

ATTIVITA’ PROFESSIONALI

‼️ Ci sono delle RACCOMANDAZIONI ‼️
↪️  Incentivare lavoro agile (smart working, telelavoro ecc.) a domicilio o a distanza
↪️  Incentivare ferie e congedi retribuiti
↪️  Avere protocolli anticontagio
↪️  Se non è possibile garantire 1 METRO usare strumenti di protezione individuale (es. mascherine se in un ufficio c’è più di una persona)
↪️  Incentivare SANIFICAZIONE dei luoghi di lavoro

HOTEL, B&B, AGRITURISMI,OSTELLI ecc. 
(LE STRUTTURE RICETTIVE)

✅ Sempre OK SOLO SE: 

‼ Assicurano il distanziamento sociale
↪️  garantendo distanza di ALMENO 1 METRO NEGLI SPAZI COMUNI