Piumino invernale, se lo lavi così non si sgonfia: evita questo passaggio

Questo è il momento in cui cappotti e piumoni vengono messi via, ma è necessario prima che vengano lavati in maniera corretta.

Ovviamente per i cappotti non ci sono mai problemi, ma ciò che crea tanti dubbi è il lavaggio dei piumini. Il motivo? Questi tendono con il tempo a non essere più “gonfi”.

Piumino come lavarlo il metodo
Piumino (Foto da Canva) – L’indiscreto.it

Ma, per fortuna, esistono dei piccoli metodi da poter mettere in pratica per garantirsi un giubbotto come nuovo anche dopo tempo. Con le belle giornate partiamo dicendo che sarà più facile asciugare il nostro piumino.

Procediamo e spieghiamo tutti i passaggi.

Tutti hanno un piumino nell’armadio, sono comodi e molto versatili, in inverno ci riparano dalle temperature più basse, ma purtroppo questo rientrerebbe tra i capi più difficili da lavare e la “colpa” sarebbe proprio del suo tessuto.

Piumino come lavarlo il metodo
Piumino (Foto da Canva) – L’Indiscreto.it

Dunque, in questo caso attenzionare di più sarebbe necessario, ma come fare? Prima di tutto cerchiamo l’etichetta che indica quale lavaggio è quello più adatto per questo capo. I piumini di solito, sono dotati di pelliccia, basterà rimuoverla.

Poi, come sempre, svuotiamo tutte le tasche, a volte capita di lasciare fazzoletti, scontrini o altri oggetti. Il passaggio più importante e prestare molta attenzione alle cerniere, chiudiamole tutte. Andrebbero sempre chiuse, qualsiasi sia il capo in questione. Passiamo adesso ai prodotti, in tal senso la parola d’ordine è: non aggressivi.

Dunque nella nostra dispensa cerchiamo detersivi per capi delicati e laviamo con acqua fredda. Lasciamo scorrere il tempo della lavatrice e prepariamoci per tirare fuori il nostro piumino. Come avevamo detto le giornate di sole sono ottime alleate in questo caso. Dunque, cerchiamo una zona soleggiata e stendiamo il nostro indumento.

Piumino come lavarlo il metodo
Piumino (Foto da Canva) – L’indiscreto.it

Il consiglio è quello di lavarlo nelle prime ore della giornata, il motivo è semplice: avrà il tempo necessario per asciugarsi sino alla sera, senza essere intaccato dall’umidità che potrebbe giocare brutti scherzi. A questo punto siamo pronti per conservare il nostro giubbotto, l’inverno prossimo, questo sarà non solo pulito, ma soprattutto non danneggiato. Questi i pochi e semplici passaggi da seguire, non ve ne pentirete, il prossimo anno apparirà praticamente come nuovo.

Impostazioni privacy