Pubblicità cartacea: ecco perché funziona ancora

ECONOMIA – Con l'avvento delle nuove tecnologie, sembra che il marketing e la pubblicità siano diventati esclusivo appannaggio del web: fra strategie SEO, SEM, Social Media e mobile-friendly, il mondo della promozione è diventato un insieme di sigle alle volte oscure, alle volte senza senso.

Almeno per molti di noi. E allora qui sorge un dubbio: possibile che la classica pubblicità cartacea non sia più efficace? Non è così, infatti: oggi, anche se questo non ottiene la risonanza di una campagna di web marketing su Google o su Facebook, sono molte le aziende che continuano con questa forma di promozione, e che fanno di necessità virtù. Vediamo insieme come questo sia possibile.

Un mix vincente fra pubblicità cartacea e pubblicità online

Quello che molti non sanno, o forse ignorano volutamente per tirare acqua al mulino del web marketing, è che molte persone preferiscono ricevere le comunicazioni pubblicitarie tramite il classico formato cartaceo: un caso palese sono i tanti supermercati e in particolare i negozi elettronici, che uniscono alle strategie online anche quelle di promozione cartacea con volantini e manifesti sparsi per le strade. Ma sono numerose anche le piccole aziende che ragionano in quest'ottica, realizzando un marketing molto efficace attraverso un mix vincente fra pubblicità cartacea e pubblicità sul web. Inoltre, il web diventa uno strumento utile anche per le aziende che desiderano fare promozione cartacea, possono infatti rivolgersi a siti come Pressup.it per richiedere la stampa di poster online a costi notevolmente competitivi. Diciamo che ci sono casi in cui è il web a piegarsi alla carta, e non il contrario.

I motivi che rendono intramontabile la pubblicità cartacea

Ma la pubblicità cartacea conserva un certo fascino al di là della realizzazione di campagne di marketing combinate al web. In un mondo piegato dal digitale e dagli strumenti online, all'interno del quale si sta perdendo sempre più spesso quella sensazione di concretezza e tangibilità, si sta tornando a godere piano piano del profumo e della realtà tattile della carta, che viene sempre più spesso riscoperta anche da grandi aziende e da professionisti di grande levatura. Un esempio? Il classico bigliettino da visita cartaceo, benché possa sembrare preistorico, viene tutt'oggi utilizzato ai convegni che Google organizza per mettere in contatto prestigiose aziende con lavoratori di tutto il mondo: alla faccia della pensione anticipata del marketing di carta. Inoltre, esistono esempi di aziende digitalmente borderline che, per scelta, hanno deciso di legare il proprio brand alla promozione cartacea: un modo per far identificare nel loro messaggio tutte quelle persone stufe del bombardamento pubblicitario online, decisamente più invasivo di un cartellone affisso ad una parete. Per questi motivi, dovremmo pensarci due volte prima di definire la pubblicità cartacea morta e sepolta.

 

Impostazioni privacy