Terremoto, la strada si spacca. Crolli, danni e tanta paura

MARCHE –  Al momento non risultano vittime del forte sisma di oggi nel centro Italia. I controlli e le verifiche continuano incessantemente. Ingentissimi i danni nei comuni montani del maceratesi. Nella foto la strada che collega Norcia a Visso.

La situazione nei comuni

Un disatro a Castelsant'Angelo, Ussita, Visso e Arquata del Tronto

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LUCA CERISCIOLI "In questo momento a Macerata con Errani e Oreficini della protezione civile nazionale e Spuri per seguire l'evolversi della situazione. Per il momento non risultano vittime ma si sono verificati diversi crolli in tutta la provincie di Macerata e Ascoli. Danni anche a Fermo. Tre persone a Tolentino estratte da sotto le macerie

TOLENTINO – .  Crolli a Tolentino e  tre persone estratte vive dalle macerie.

ANCONA – "I pazienti dell'Inrca sono stati portati fuori dalla struttura nonostante il freddo pungente perché sono presenti crepe diffuse in molti reparti dell'ospedale". Lo afferma il consigliere comunale di Ancona Daniele Berardinelli (Fi), che ha diffuso anche una foto.

ARQUATA DEL TRONTO "E' venuto tutto giù, ormai non ci stanno più i paesi": così il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci. "Per fortuna che erano zone rosse – aggiunge – la poca gente che è rimasta è scesa in strada, si sta abbracciando. Adesso stiamo andando in giro per le frazioni per vedere quello che è successo".

MACERATA – Centro storico chiuso al traffico in via precauzionale escluso residenti. Le zone di aggregazione sono: a Villa Potenza il Centro Fiere, a Piediripa la Zona Valleverde, a Sforzacosta la Zona Industriale. A Macerata: il parcheggio supermercato Oasi, stadio Helvia Recina e parcheggio palazzetto Fontescodella

FERMO – Ospedale di Fermo agibile, non ha subìto nessuna chiusura; chiuse la chiesa della Misericordia, la chiesa di San Francesco ed il convento;  il Ciip informa che a seguito della scossa sismica di questa mattina gli impianti non hanno subìto danni e che fenomeni di eventuale torbidità non compromettono la qualità dell'acqua che risulta POTABILE. Ciip spa sta proseguendo l'attività di costante monitoraggio e controllo delle reti degli impianti. Si raccomanda di diffidare da eventuali notizie e informazioni provenienti da soggetti non ufficiali.

SERVIZIO IN AGGIORNAMENTO

Impostazioni privacy