Vacanze in Camper in Sardegna

231

Viaggiare in camper può essere una scelta originale per l’estate Soprattutto se si raggiunge una regione assolata e suggestiva come la Sardegna. Terra di mare, di libertà e relax. Con tanto da offrire in termini di natura, spiagge, storia e cultura. Miki di https://offertatraghetti.sardegna.it/ ci spiega le curiosità di come viaggiare in Sardegna in Camper.

Ai viaggiatori più avventurosi, vogliamo fornire una mini-guida per le vacanze in Camper in Sardegna. Che potrà ispirare anche chi non ha mai sperimentato questa opportunità. Tra luoghi indimenticabili e soste camper. Nuraghi, spiagge sabbiose e sorgenti. Allacciate le cinture e seguiteci. Per vivere un’estate diversa e fuori dagli schemi.

Come arrivare in Sardegna

Ci sono vari modi per raggiungere l’isola sarda. Con l’aereo per fare un esempio. Ma il mezzo consigliato è certamente il traghetto. Cosa c’è di meglio che attraversare l’Italia via mare e godersi il sole fino all’arrivo nella patria dei nuraghi? Le onde, il vento che ti attraversa piacevolmente. I panorami e gli scorci che da lontani si fanno vicinissimi.

Per questo, consigliamo di dare un’occhiata all’offerta traghetti Sardegna. Si può viaggiare low cost e portare con sé il proprio camper. Rilassandosi prima della lunga traversata con la propria “casa mobile” nei luoghi che preferite.

Siamo quasi ad agosto, quindi meglio affrettarsi. E cercare di prenotare nei giorni infrasettimanali. Oppure perché non considerare una partenza a settembre? Le spiagge saranno meno affollate e avrete maggiore spazio per voi.

Soste Camper in Sardegna

In Sardegna, troverete circa 300 aree di sosta o camper service. Posti disseminati nelle 5 province isolane. Si tratta di aree ad accesso gratuito. Tranne in due casi. La zona di Posada, sulla spiaggia di Orville. E il parcheggio vicino La Pelosa di Stintino. Per questi due luoghi, sono previsti dei pagamenti a tariffa oraria. Da effettuare però solo durante il giorno.

Nella parte Nord, ce ne sono moltissime di aree del genere. Per esempio vicino alle spiagge della Pelosa e delle Saline di Stintino. Oppure tra Badesi e Castelsardo. O a San Teodoro.

Anche nella zona dell’Ogliastra, troverete molti spazi per il vostro camper. Non lontano dalle spiagge di Siniscola. E anche in prossimità di un’incredibile sorgente. Quella di Su Gologone.

A sud, invece, avrete l’imbarazzo della scelta. Tra Barumini, Arbus e la provincia cagliaritana. Proprio Barumini conserva resti storici molto importanti. Infatti, l’area di sosta camper è vicinissima al complesso nuragico di Su Nuraxi.

In più, a 2 km, c’è la “Sardegna in miniatura”. Se avete bambini al seguito, ameranno entrambe le cose.

Itinerari in Camper

Tanti sono gli itinerari da percorrere in camper. 7 quelli più conosciuti e riportati sul web. Di seguito, ecco la lista:

  1. Strada costiera che da Chia porta a Teulada
  2. Isola di Sant’Antioco
  3. Isola di Carloforte
  4. Tonnara di Portoscuso
  5. Sulcis-Iglesiente
  6. Da Arbus alle dune di Piscinas
  7. Penisola del Sinis

Attraversando questi lidi, vi stupirete. Vi accoglierà un’enclave ligure. Una tonnara del Seicento. Vedrete scogliere e faraglioni selvaggi. Torri e fari. Romantici istmi e antiche città fenice. Senza dimenticare i Giganti di monte’e Prama nel museo di Cabras. O tracce di civiltà minerarie di ieri e di oggi.