Volley Potentino, sotto di due set rimonta e vince

VOLLEY – Discesa agli inferi con risalita in Paradiso per la GoldenPlast Potenza Picena nella seconda giornata di Regular Season in Serie A2 UnipolSai (Girone Bianco).

Battesimo con vittoria nella prima partita in casa all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche contro l’Aurispa Alessano. Un successo arrivato con un colpo di coda e una rimonta entusiasmante. Sotto di 2 set, il sestetto marchigiano, risorge grazie agli aggiustamenti tattici di coach Adriano Di Pinto. Nel cuore del terzo parziale a riposo i titolari, apparsi affaticati, e in campo forze fresche con il laterale Enrico Lazzaretto (20 punti) in grande spolvero e la diagonale composta da Fiorenzo Colarusso e Mirco Cristofaletti (impiegato nel suo ruolo naturale). Col passare dei minuti il sestetto salentino di Vincenzo Mastrangelo perde le certezze acquisite nei primi due set e rimane sorpresa da una GoldenPlast camaleontica. Agli ospiti, meno precisi nei fondamentali e a punto 21 volte con il best scorer Jeliazkov, resta il rammarico una situazione favorevole sprecata nel terzo set (6-11). Poi samba potentino con Colarusso a dispensare palloni invitanti per tutte le bocche da fuoco del team marchigiano e i ricettori a esaltarsi anche sui palloni impossibili. Due punti che danno molto morale, così come la presenza di un pubblico in delirio.

LA GARA

Privi del secondo opposto Marcovecchio, i padroni di casa in campo con Visentin al palleggio per Argenta opposto, Biglino (cambio Under con Bucciarelli) e Codarin al centro, Zonca e Bellini in banda, Casulli libero. La formazione di Vincenzo Mastrangelo replica con Lemanski Salim in cabina di regia a servire palloni per la bocca da fuoco Jeliazkov, centrali Piscopo e Torsello, laterali Baldari e Borgogno, Bisanti libero.

1° set: Avvio di match sotto il segno dell’equilibrio. Potenza Picena allunga al centro con un muro di Codarin (10-8) e trova il +3 su un’altra bella iniziativa di un centrale, Biglino ben assistito da Visentin (13-10). Dopo una fase favorevole i marchigiani si rilassano e subiscono il ritorno dei salentini, prima con il sorpasso (14-15), poi con il doppio vantaggio centrato su un mani out (16-18). Sul 19-21 coach Di Pinto si gioca un time out per spezzare il ritmo agli avversari, ma al rientro in campo è il sestetto di Mastrangelo ad andare a punto per due volte (19-23). Nemmeno gli innesti di Bucciarelli e Lazzaretto riescono a dare uno scossone. E’ l’Aurispa a imporsi nel primo set (20-25) sull’errore al servizio di Lazzaretto. Determinanti i 10 punti equamente ripartiti tra Jeliazkov e Baldari con percentuali d’attacco superiori ai biancazzurri nonostante i 6 sigilli di Argenta. Bene comunque la GoldenPlast a muro.

2° set: Al rientro in campo Volley Potentino in evidenza con il servizio di Codarin e Biglino a muro (8-4). Black-out per la GoldenPlast che incassa 5 punti di fila e si ritrova sotto di una lunghezza (8-9). Un affaticato Bellini lascia il campo per Lazzaretto. Potenza Picena non si dà per vinta e torna a dettare il gioco portandosi sul +1 (11-10). Alla distanza gli avversari si dimostrano incisivi con Jeliazkov, autore di 8 punti nel set (13-16). I ragazzi di coach Di Pinto stringono i denti e impattano con Lazzaretto, bravo a muro e in attacco (16-16). Sua la firma in 6 giocate vincenti. Cali pericolosi di tensione per il Volley Potentino che perde colpi e va sotto 16-19. Time out scacciapensieri per la panchina di casa. Si torna a portata di aggancio (19-20) ed è Mastrangelo a chiamare i suoi a rapporto. I biancazzurri continuano a martellare e trovano la via del sorpasso dopo un errore degli ospiti (21-20), ma una battuta out di Argenta, un muro di Piscopo e un mani out salentino rilanciano l’Aurispa (21-23). Rientra Bellini, ma Borgogno mette il sigillo decisivo (22-25). Percentuali migliori per Potenza Picena in ricezione e in attacco, ma sono delle leggerezze a tradire i marchigiani.

3° set Il terzo set parte subito in salita per Potenza Picena. Sul 5-9 Di Pinto inserisce Colarusso per Visentin. I biancazzurri faticano a contrastare i pugliesi (6-11), in stato di grazia per i due set vinti. I giganti di casa non smettono di lottare e spiazzano i rivali acciuffando il pari (12-12). Per Potenza Picena in campo c’è anche Cristofaletti opposto, suo il punto del 15-15. Padroni di casa di nuovo avanti (17-16). Si procede punto a punto. In volata break biancazzurro con ace di Codarin e attacco di Zonca (21-19). Sul doppio muro della premiata ditta Cristofaletti-Biglino Potenza Picena è avanti 24-21. E’ Cristofaletti a firmare il punto del 25-22. GoldenPlast più lucida in attacco e a muro.

4° set: I biancazzurri ripropongono la diagonale che ha vinto il terzo set (Colarusso-Cristofaletti) e volano sul +4 (5-1) allungando poi col muro di Zonca (7-2) e trovando il +7 con il bolide del solito Cristofaletti (9-2). Mastrangelo fa girare la squadra. La GoldenPlast centra il massimo vantaggio (13-5), mentre gli avversari si scuotono e accorciano il divario (13-8). Buona gestione del pallone da parte di Colarusso che non dà punti di riferimento ad Alessano (20-14). Bravi i salentini a non mollare (20-17). I Punti di Lazzaretto e il cartellino rosso a Bulfon per proteste lanciano Potenza Picena sul 24-19. A chiudere ci pensa Lazzaretto con un mani out d’astuzia (25-20).

5° set: Al tie-break Potenza Picena parte meglio (5-2), ma Alessano non molla (5-5). Al cambio di campo i paladini di casa sono avanti 8-6. Eurosuole Forum in delirio sulla stoccata del 10-7 firmata Zonca, così come per il 12-9 di Biglino, autore di una “veloce”. Il centrale si ripete con il muro del 14-10. L’Aurispa annulla due palle match, poi s’inchina alla giocata di Zonca (15-12).

GOLDENPLAST POTENZA PICENA – AURISPA ALESSANO 3-2

(21-25, 22-25, 25-22, 25-20, 15-12)

POTENZA PICENA: Casulli L, Codarin 10, Colarusso 3, Bucciarelli U, Cristofaletti 9, Zonca 10, Bellini 4, Visentin 1, Argenta 11, Biglino U 10, Lazzaretto 20. All. Di Pinto

AURISPA ALESSANO: Muccio 1, Marzo 6, Cernic ne, Lemanski Salim 3, Bonante 1, Bulfon 4, Torsello 9, Baldari 5, Jeliazkov 21, Russo L ne, Borgogno 12, Bisanti L ne, Piscopo 9. All. Mastrangelo

Arbitri: Licchelli di Reggio Emilia e Rossetti di Ancona

Note: durata set: 29’, 29’, 30’, 27’, 19’. Tot. 2h 14’. Potenza Picena: err. al serv. 15, ace 5, muri 12.  Alessano: err. al serv. 14, ace 4, muri 11.

 

Impostazioni privacy