Dieta Luv, il programma di tre settimane: benefici e perché sta spopolando

Dieta Luv di cosa si tratta in cosa consiste e perché sta spopolando, tutti i dettagli. Acido urico a cosa serve e perchè è importante.

La dieta Luv, consiste in un programma di tre settimane, l’obiettivo principale è quello di normalizzare l’acido urico che proviene dal fruttosio dall’alcol e dalle purine.

Dieta Luv
Dieta (pexles)- lindiscreto.it

Quando quest’acido aumenta i suoi cristalli si vanno a depositare nelle articolazioni ciò provoca dolore, l’acido sarebbe coinvolto anche in diverse patologie come l’ipertensione, l’obesità, i disturbi vascolari, l’Alzheimer e il diabete.

Generalmente viene considerata di 6,1 mg/dl la soglia massima di acido urico per le donne e di 8 mg/dl per gli uomini. Il valore corretto però si aggirerebbe intorno ai 5,5.  Bisognerebbe monitorare la sua frequenza in maniera regolare anche una volta la settimana a stomaco vuoto. Ciò potrebbe essere fatto utilizzando un sistema di misurazione domiciliare servendosi di piccoli strumenti che si possono reperire in farmacia o online.

Dieta Luv a cosa serve e i possibili benefici, cos’è l’acido urico

Esistono dei cibi che sono in grado di aiutare a regolare i livelli di acido urico nel sangue, si tratta di alimenti ricchi di bioflavonoidi come ad esempio i melograni, i mirtilli, le cipolle, rosse, i cetrioli i pomodori, le noci, le zucchine e le amarene.

Dieta luv
Dieta (pexles)- lindiscreto.it

Anche il caffè si è dimostrato efficace, a dover essere assunti con moderazione sarebbero invece i frutti di mare, le carni rosse, le frattaglie, i funghi gli asparagi, l’alcol in particolare la birra e i liquori e lo zucchero.

Diversi studi hanno associato il sovrappeso ad un’altra concentrazione di acido urico nel sangue ciò sarebbe dovuto a una reazione biochimica che porterebbe all’insulinoresistenza e al diabete. Questa dieta dunque sarebbe l’ideale anche per dimagrire più facilmente, ad oggi non ci sono riscontri ufficiali per poter consigliare di ridurre drasticamente i valori dell’acido urico entro la soglia di 5,5.

Dieta luv
Dieta (pexles)- lindiscreto.it

Le linee guida infatti credono che la dieta mediterranea sia il modello alimentare più sicuro e salutare per prevenire varie patologie e per gestire l’aumento di peso oltre che per tenere sotto controllo i livelli di acido urico, inoltre, restano fondamentali l’idratazione e l’allenamento.