Gusci di cozze, mettile nel terreno e guarda cosa accade: una magia inattesa, assurdo

Riciclare i gusci di cozze? Ebbene sì, anche questi possono essere riutilizzati in maniera utile e creativa e per chi fa giardinaggio sono un vero aiuto.

Certo a guardarle nessuno lo direbbe mai, eppure i gusci delle cozze possono trasformarsi in un utile, quanto mai salutare, fertilizzante per le piante. Basta fare in questo semplice modo per far crescere il verde in casa.

riciclare i gusci delle cozze
I gusci delle cozze si possono riutilizzare (foto da Canva) – Lindiscreto.it

Per capire come e perché si possano riciclare i gusci delle cozze è bene partire dalla loro composizione; questi infatti, così come i gusci delle vongole, sono composti per il 90% da carbonato di calcio, hanno quindi tempi di smaltimento molto lunghi perché non devono essere gettati nell’umido ma nell’indifferenziata.

Se siamo appassionati del riciclo e magari abbiamo anche il pollice verde, è bene sapere che proprio i gusci non solo possono essere riciclati in vario modo in maniera molto creativa, ma sono anche un prezioso alleato nella cura delle piante. Scopriamo come.

Come e perché usare i gusci come fertilizzante per le piante

Non essendo biodegradabili e anzi avendo tempi di smaltimento molto lunghi, nel riciclare i gusci si fa solo del bene al pianeta, oltre che alle nostre tasche come nel caso del giardinaggio.

fertilizzanti naturali
Fare giardinaggio (foto da Canva) – Lindiscreto.it

Tra i riutilizzi più innovativi c’è la trasformazione delle cozze in piastrelle e mattoni per la posa domestica; in Italia ci sono poche aziende all’avanguardia di questo genere, e grazie allo spunto di alcuni giovani si sta aprendo un settore dei materiali di costruzione completamente rinnovato e basato proprio sul riciclo dei gusci dei molluschi.

Il motivo di tanta possibilità è data dalla composizione dei gusci che, come abbiamo anticipato prima, è fatta soprattutto da carbonato di calcio. Questa sostanza è comunemente utilizzata in ambito agroalimentare e cosmetico oltre che nel settore zootecnico. In questo ultimo caso specifico, infatti, il carbonato si trasforma in un fertilizzante ricco di calcio che arricchisce i terreni impoveriti, diventando tra l’altro indicatore della qualità del terreno: meno CaCO3 è presento meno stabile e fertile sarà il terreno. Utilizzarlo poi è semplicissimo, basta sbriciolare i gusci e mescolarli poi nel terriccio oppure lasciarli interi e metterne qualcuno sulla superficie.

gusci delle cozze
Come riutilizzare i gusci delle cozze (foto da Canva) – Lindiscreto.it

Infine, tra i riutilizzi più utili c’è la trasformazione in mangime per gli animali, tanto galline quanto bovini. Anzi l’utilizzo del carbonato favorisce lo stato di salute generale del bestiame, prevenendone indebolimento e malattie.

Impostazioni privacy