Sapone liquido, come farlo in casa: il metodo semplicissimo

Realizzare un sapone liquido in casa è possibile seguendo alcuni semplici passaggi: vi spieghiamo come fare e cosa occorre.

Se in casa avete delle saponette solide non fate l’errore di gettarle via, il motivo è semplice potrebbero essere trasformate in sapone liquido. Molti non amano la consistenza solida, quindi, evitano di acquistare questo formato e optano per quello liquido.

Realizzare sapone liquido casa metodo
Dispenser di sapone liquido (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

A accade spesso che le saponette vengano regalate, nella maggior parte dei casi, però, vengono conservate nel cassetto del bagno e mai utilizzate, un vero peccato, vero? Si! Infatti, oggi vi sveleremo un metodo così potranno essere trasformate e di conseguenza finalmente consumate.

Trasformiamo la nostra saponetta in un sapone liquido

Detergere le mani è fondamentale in modo da prevenire l’insorgere di infezioni dato che le mani vengono a contatto con tantissimi fattori esterni. Gli esperti, difatti, raccomandano di lavarle spesso durante la giornata.

Come realizzare sapone liquido casa
Saponette (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Impossibile, dunque, non avere a casa un sapone liquido. Ma come possiamo realizzarlo? Basterà seguire qualche piccolo consiglio, dunque, non ci resta che descrivervi tutti i passaggi fondamentali. In prima battuta, dobbiamo procurarci tutte le saponette che abbiamo a nostra disposizione, vanno bene anche i piccoli pezzi. Serviamoci poi di un recipiente e di un coltello e cominciamo a tagliare il nostro sapone, l’obiettivo è creare pezzetti più piccoli possibili.

Terminata l’operazione, trasferiamo tutto all’interno di una pentola e aggiungiamo quattro bicchieri d’acqua. A questo punto, accendiamo la fiamma e mettiamola a fuoco lento, ogni quattro minuti mescoliamo e dopo circa 15 minuti spegniamo, ovviamente se la consistenza non è ancora liquida lasciamo cuocere ancora.

Infine, aspettiamo che il nostro sapone si raffreddi et voila sarà pronto. Una postilla è d’obbligo, può capitare dopo qualche ora che il nostro prodotto appena preparato diventi duro, nessun problema basterà lavorarlo per qualche minuto con un frullatore e diventerà di nuovo liquido. Serviamoci poi di alcuni flaconcini e versiamo all’interno il nostro sapone liquido, da questo momento in poi potrà essere utilizzato e finalmente non starà più conservato all’interno degli stipetti.

Sapone liquido casa passaggi
Sapone (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Si tratta di una soluzione che potrebbe farci risparmiare e si eviterà di creare rifiuti inutili. Possiamo scegliere noi come utilizzarlo, ad esempio c’è chi sceglie di utilizzarlo come sapone per le mani, ma anche chi decide di utilizzarlo come bagnoschiuma. Molti si preoccupano che l’odore una volta lavorato non sarà più come all’inizio, non temete la saponetta non perderà nessuna aroma.

Impostazioni privacy