Dispensa, il metodo per riordinarla in modo semplice e veloce

La dispensa è la nostra più forte alleata in molte situazioni, quindi è meglio controllarla e pulirla durante la settimana, ecco come.

Un posto della casa che non deve assolutamente mancare, anche se piccolino, è la dispensa o uno sgabuzzino dove riordinare roba che non usiamo, anche cibarie conservate in barattoli come le conserve, oppure contenitori di vino, cibo in più, pentole e padelle che non si usano tutti i giorni, di tutto si può trovare dentro.

Dispensa ordinata e pulita
Dispensa a vita (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Se la teniamo anche pulita ed in ordine potremmo evitare brutte soprese come nascita di larve di insetti, che a volte con alcuni cibi capita e purtroppo si deve subito buttare, anche se è un compito arduo si deve fare e così non si sentirà sempre l’odore di chiuso se non c’è una finestrina a cambiare aria.

Come pulire e sistemare la dispensa di casa?

Se abbiamo questo angolo a vista, cioè con un un mobile senza ante e con spazi larghi in cui è possibile mettere può contenitori, più barattoli, oggetti grandi ed anche utensili che non si usano molto in cucina, ma all’occorrenza si dà sempre una piccola sciacquata, ecco come organizzare al meglio questo punto della casa.

Cibo tenere in dispensa
Barattoli ermetici (Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Dopo aver tolto tutto per le normali pulizie e togliere la polvere per profumare l’ambiente, è meglio aver sotto mano dei contenitori di plastica larghi e grandi, possibilmente con il proprio coperchio, se serve una scala, del nastro carta ed un pennarello, questi saranno la fortuna di molte persone organizzate, mentre altre potrebbero prendere spunto da questo metodo per sistemare quella di casa propria.

Dopo aver pulito gli spazi prendere i contenitori e iniziare a metterci dentro pacchi di pasta, buste di cibo che non vanno conservate in frigo, come anche alcune merendine, e controllare se è possibile chiudere il coperchio, prendere il nastro carta, scrivere ciò che c’è dentro al contenitore ed attaccarlo nel lato più stretto, poi per sistemarlo svuotarlo, andare nella dispensa e rimettere le cose dentro per evitare di spezzarsi la schiena.

Mentre le conserve, che di solito sono di vetro, possono essere messe in piccoli posti per fare da tappabuchi o mette tutte insieme in un determinato punto per evitare di perderle e dimenticarsene, in questo modo sapremmo cosa contiene ogni contenitore e all’occorrenza prenderlo, un altro trucco è sistemare la roba più pesante in basso e a portata di mano.

Conservare cibo barattoli vetro sgabuzzino
Barattoli in dispensa ( Foto da Canva) – Lindiscreto.it

Ovviamente questo metodo organizzativo non è solo per la dispensa, ma anche altri posti della casa, se sistemati correttamente, possono anche aiutare ad avere tutto sistemato e tutto sotto controllo, e una volta capito il meccanismo sarà più facile trovare anche quello che più ci serve.

Impostazioni privacy