L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

venerdì, 15 dicembre 2017

'Ultima spiaggia', sequestrati uffici e abitazione ad un imprenditore

FANO -  Sigilli all’abitazione e agli uffici, ubicati in uno storico complesso fanese, di proprietà di un imprenditore della stessa città.

L’imprenditore, titolare di numerose società operanti nel settore della pubblicità, dei call center, della ristorazione e della gestione di spiagge in Fano (PU) e Senigallia (AN), a maggio dello scorso anno era stato arrestato, nell’ambito dell’operazione “ultima spiaggia” condotta sempre dalla Guardia di Finanza di Pesaro, per il reato di bancarotta fraudolenta. Era stato infatti accertato chel'imprenditore aveva distratto dal patrimonio delle società fallite a lui riconducibili circa 6 milioni di euro e, per tali fatti, aveva deciso di patteggiare la pena di 3 anni di reclusione.

Tuttavia, le successive indagini hanno consentito, di rilevare che una delle società fallite avrebbe omesso, nel corso degli anni, il versamento dell’I.V.A. e delle ritenute sulle imposte sui redditi. Pertanto, è stato richiesto ed ottenuto dall’A.G. l’emissione del decreto di sequestro per equivalente per un importo di euro 728.350,00, pari alle imposte dichiarate e non versate.

Commenti:

Sanità

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

Medicina di genere, la Sanità delle Marche è amica delle donne

MARCHE - La metà degli stabilimenti ospedalieri regionali ha conquistato il bollino rosa conferito dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) validi dall’1 ge...

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.