Coprifuoco alle 22, chiusura palestre e scuole con ingresso scaglionato: ecco il nuovo Dpcm

Questa la bozza di decreto, ancora al vaglio: attesa la conferenza domenica sera

448

Un nuovo Dpcm teso a contrastare il contagio da Covid-19: il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte è atteso per oggi e dovrebbe prevedere nuove misure restrittive, con la possibilità – per i Governatori delle Regioni che hanno più contagi – di emanare ordinanze con regole ancora più stringenti. In particolare le riunioni in corso dovrebbero portare a regole che potrebbero essere annunciate in serata dal Premier.

Coprifuoco

Si ipotizza che l’uscita dalla propria abitazione in orari serali possa essere consentita “solo per comprovate esigenze”, con il ritorno dell’autocerficazione. Su questo punto sono in corso confronti.


Ristorazione e bar

Si ipotizza di anticipare la chiusura – prevista ora alle 24 – di un’ora o due. Si valuta anche la limitazione di 6 posti per ogni tavolo. Nei locali che non offrono servizio al tavolo (locali e bar) prevista la chiusura alle 21.

Scuole

Il governo non vuole chiudere le scuole – come invece è già successo in Campania – e dunque si sta discutendo su due fronti: adottare la didattica a distanza per una quota di studenti e scaglionare gli ingressi a scuola (appare probabile l’ingresso alle 11 per i liceali).

Sport da contatto

E’ probabile che la stretta già prevista per gli sport amatoriali venga allargata anche ad associazioni e società dilettantistiche.

Palestre

Discussioni ancora in corso per palestre e piscine.

Smart working

Il 75% dei lavoratori, almeno nella pubblica amministrazione, dovrà restare a casa e lavorare in modalità smart. Si tratta di una misura che potrà essere allargata anche al settore privato, con accordi mirati, e serve a ridurre il numero di lavoratori che utilizzano i mezzi pubblici ogni giorno.