L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 24 giugno 2019

Polizza RC Professionale: una breve guida per ingegneri

ECONOMIA - Stipulare una Polizza RC Professionale Ingegneri è diventato un obbligo di legge per questa categoria di professionisti a partire dal 2013. Ci sono però alcune eccezioni.

Se l’ingegnere presta servizio in qualità di Dipendente della Pubblica Amministrazione non è obbligato a dotarsi di un’Assicurazione di Responsabilità Civile Professionale. In questo caso, infatti, è compito dell’amministrazione presso la quale l’ingegnere svolge le sue mansioni provvedere alla stipula e al pagamento di una Polizza RC a protezione del lavoro svolto dai propri dipendenti.

Tuttavia, se ti viene dato l’incarico di firmare o svolgere delle attività di progettazione, sei tenuto, per legge, a stipulare comunque un'Assicurazione Ingegnere personale, pur operando all’interno di istituzioni pubbliche.

In linea con quanto previsto dal legislatore, chi esercita la professione di ingegnere non è tenuto soltanto a coprirsi con un’adeguata polizza assicurativa di responsabilità civile ma deve fornire ai suoi clienti anche gli estremi della sua polizza.

Lo stesso vale per il massimale per cui il professionista ha deciso di assicurarsi.

Anche esso deve essere comunicato al cliente contestualmente all’assunzione di un determinato progetto.

Se un Ingegnere, al pari di altre categorie professionali come gli architetti o i geologi, dovesse decidere di svolgere la sua attività senza aver prima stipulato una Polizza RC Professionale non solo andrebbe incontro ad una sanzione per aver commesso un illecito disciplinare ma esporrebbe il futuro della sua carriera ad un altro rischio.

Di quale rischio si tratta?

L’eventualità di subire pesanti perdite patrimoniali a seguito di una svista o errore professionale.

Da qui l’importanza di tutelarsi con un’ Assicurazione RC Professionale, il cui scopo è proprio quello di proteggere, in caso di danni involontari a terzi, il patrimonio personale dell’ingegnere e di lasciare alla società con cui egli è assicurato l’onere economico di procedere con il rimborso della persona danneggiata.

Pertanto, il momento della sottoscrizione di questa polizza non deve essere soltanto un fastidioso obbligo di legge, a cui si è tenuti a sottostare, ma rappresenta un’opportunità vera e propria per il professionista tecnico che ha la possibilità di avvolgere la sua attività in una rete di protezione solida e duratura nel tempo.

Caratteristiche fondamentali di una Polizza RC Professionale per Ingegneri

La Polizza RC Ingegneri è una copertura assicurativa studiata apposta per tenere indenne il professionista di quanto potrebbe essere tenuto a pagare, per legge, in quanto responsabile:

  1. dei danni materiali o delle lesioni fisiche che l’ingegnere può arrecare in modo del tutto involontario a terzi, a seguito di un errore, svista, inadempienza messi in atto durante l’espletamento della sua attività
  1. dei danni subìti dai suoi collaboratori e dipendenti durante lo svolgimento delle loro mansioni

Lavorare sotto lo scudo di una Polizza RC Professionale significa tanto per il professionista, in quanto egli ha la possibilità di concentrarsi esclusivamente sulla realizzazione dei suoi progetti e di poter svolgere la sua attività di Ingegnere con maggiore serenità.

Un’assicurazione a copertura della responsabilità civile professionale presenta in genere una serie di caratteristiche peculiari.

Ecco le più comuni:

- Funziona in modalità Claims Made: questo significa che l’assicurazione prende in considerazione ai fini del rimborso quelle richieste di risarcimento che vengono presentate per la prima volta all’ingegnere durante il Periodo di Assicurazione

- Retroattività: questo parametro regola l’estensione temporale della polizza per quanto riguarda i progetti effettuati dall’ingegnere in passato. In pratica, una Polizza RC Retroattiva tutela il patrimonio dell’ingegnere da quelle richieste di risarcimento denunciate durante il periodo di validità della polizza ma innescate da fatti avvenuti fino a 3 o 5 anni prima. Le società di assicurazione consentono ai professionisti che lo desiderano di stipulare polizze con retroattività illimitata. L’aumento del periodo di retroattività comporta un aumento del premio annuale poiché la compagnia si prende carico di un rischio maggiore

- Postuma decennale: Una volta conclusa la propria attività, con conseguente rimozione dall’albo, l’ingegnere può richiedere espressamente alla propria compagnia di attivare una garanzia chiamata Postuma. L’acquisto di questa garanzia aggiuntiva serve per estendere la copertura assicurativa alle denunce di sinistro presentate alla compagnia entro 5 o 10 anni successivi alla cessazione della polizza di responsabilità civile professionale. Affinché la polizza si attivi, però, è necessario che le richieste di risarcimento pervenute siano conseguenti a comportamenti colposi verificatisi durante il periodo di validità della polizza

 

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.