L'Indiscreto Il Quotidiano Delle Marche

lunedì, 13 luglio 2020

Acquisto di diamanti, a chi rivolgersi

ECONOMIA - Dato che il tema sta diventando di pubblico dominio e la compravendita di diamanti sempre più praticata non solo per utilizzi tradizionali, ovvero di gioielli da indossare, ma anche per investimento, diventa importante capire dove e come acquistare queste pietre preziose.

Un’esigenza resa ancora più impellente dal fatto che si registrano sempre più truffe legate proprio all’acquisto di diamanti. Acquistare un diamante diventa quindi un qualcosa di complesso e delicato che deve essere affrontato con la massima accortezza. Chi sono i soggetti che si occupano di vendita di diamanti?

Si parla di un nugolo di professionisti, da gioiellieri ad intermediari passando anche per siti e portali online che sono nati proprio con tale finalità. Dipende sempre l’intento con il quale si procede all’acquisto della pietra preziosa.  Come approcciarsi ad un acquisto così delicato? Il consiglio principale è quello di conoscere bene le caratteristiche del diamante stesso e sapere quindi quali parametri valutare. Saper riconoscere se un diamante è autentico, ecco il punto nodale della questione. Come fare?

Cosa fare prima dell’acquisto

Il criterio maggiormente in voga è quello delle 4 C, ovvero Carati (peso), Colore, Chiarezza (limpidezza del diamante) e Cut (taglio). Sono questi gli elementi che contribuiscono a fornire il valore reali di un diamante e, prima ancora, a capire se si tratta di una pietra autentica. A questo riguardo a fare la differenza è anche la certificazione: attualmente la maggior parte dei diamanti sul mercato viene venduta con relativo certificato di autenticità, ma qualche volta può capitare che questo documento non venga fornito.

Tra i certificati più autorevoli e sicuri si ricorda il GIA (Istituto Gemmologico Americano), l’IGI di Aversa (Istituto Gemmologico Internazionale), l’HRD (altro importante istituto gemmologico del Belgio) e l’IGI (Istituto Gemmologico Italiano).

Fare attenzione quindi all’intermediario cui ci si rivolge e, soprattutto, richiedere certificazione di un ente autorizzato: i diamanti possono essere acquistati sciolti o già montati su un gioiello. In quest’ultimo caso la certificazione rilasciata sarà della gioielleria cui ci si rivolge per acquisto, fattore che porterà ad una autorevolezza minore rispetto a quella di un ente certificato.

I più letti

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui Per saperne di piu'

ACCETTA
© Quotidiano online L'Indiscreto - P.I. 01737070431 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 595 - Iscrizione al Roc (Registro Operatori della Comunicazione) Direttore Responsabile: Paola Verolini Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale é coperto da Licenza Creative Commons.