Fano, il derby più bello. Gucci:”Dedicato ai tifosi”

133

SERIE D – Mani in tasca e una felicità che fatica a trattenere il presidente Claudio Gabellini al termine della vittoria contro la Vis.

In tribuna si è sbracciato, ha sofferto ed ha persino esultato. Questa squadra la sente sua: “Oggi era una partita che per il popolo fanese aveva un sapore doppio. Siamo felici di averla fatta nostra con una prestazione impeccabile. Nella ripresa, grazie ad una maggiore sincronia di manovra, siamo riusciti ad andare in vantaggio. Bravi pure a non metterlomai in discussione con una buona copertura difensiva”.

Le vittorie aumentano così come le certezze. Dove vuole arrivare questo Fano? “Noi pensiamo a vincere ogni gara, mettendoci cinismo e concretezza. Poi alla fine vedremo, non facciamo bilanci o analisi che sarebbero premature”.

Mister Alessandrini arriva in sala stampa con il volto teso. La tensione della sfida ancora non l’ha smaltita, ma è normale per un perfezionista come lui:“Sono contento per l’atteggiamento mostrato. Nel primo tempo non mi è piaciuta la squadra, negli spogliatoi ho chiesto ai miei ragazzi di mettere da parte la paura e di iniziare a giocare come sappiamo fare. Questa squadra non sa essere rinunciataria, deve aggredire: dopo può vincere o perdere, ma non deve snaturarsi. Davanti avevamo una Vis che chi ha messo in difficoltà inizialmente, una volta in vantaggio non abbiamo mai sbandato”.

Vincere per 1 a 0 il derby, soprattutto per merito di un tuo gol ti permette di trovare la strada della gratificazione. E’ così anche per Nicolò Gucci, eroe di giornata:“Questa vittoria la dedichiamo ai tifosi che sono stati grandi. Sono stati incredibili, ci hanno stimolato, sostenuto durante tutti i 90 minuti. Questa emozione va condivisa con loro. A livello personale posso ritenermi soddisfatto perché per un attaccante segnare è sempre qualcosa di positivo. Però va detto che questo gruppo lavora, si sacrifica in maniera corale senza che ci siano individualismi. Dedica? Alla mia ragazza”.