Giovane donna minaccia il suicidio: salvata da un operatore di Polizia

La ragazza minacciava il gesto estremo dopo essere stata lasciata dal fidanzato

200

Voleva uccidersi, dopo essere stata lasciata per telefono dal fidanzato di Taranto. Prima di farlo ha avvisato l’uomo delle sue intenzioni.

Il giovane ha chiamato il 113 della città pugliese, i cui operatori si sono messi in contatto con la sala operativa di Pesaro, dove uno degli agenti in servizio ha chiamato più volte la ragazza, senza ricevere risposta.

Poi gli addetti l’hanno cercata su social, riuscendo infine a mettersi in contatto con lei con un telefono per comunicare con i non udenti in dotazione alla Questura.

A quel punto la giovane ha risposto e si è messa a parlare con l’operatore, che raccogliendo le sue confidenze è riuscito a capire dove si trovava, ha avvisato i carabinieri della stazione più vicina e ha continuato a conversare con lei al telefono.

I militari hanno rintracciato la ragazza, l’hanno raggiunta, fatta calmare e messa in contatto con i genitori.