Ha soli 15 giorni ed è positiva, bimba ricoverata in terapia intensiva al Salesi

145

Quando i genitori hanno notato che la loro bambina accusava problemi respiratori e febbre, hanno subito deciso di portarla in ospedale per alcuni controlli. Poi l’esito del tampone ha emesso la sentenza: la piccola è positiva al Covid. Sono ore di grande preoccupazione quelle che stanno vivendo i genitori di una bimba di appena 15 giorni, ricoverata nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale Salesi. Le sue condizioni sono in lento miglioramento ma, da quanto fanno sapere fonti ospedaliere, verrà monitorata costantemente anche nelle prossime ore.

Riguardo ai contagi sui neonati è intervenuto anche il direttore del reparto Virgilio Paolo Carnielli che ha spiegato il fenomeno nel dettaglio: «E’ molto raro che ci sia un contagio verticale madre-figlio durante la gestazione. E’ molto probabile che il contagio avvenga invece in famiglia, successivamente alla nascita. Per fortuna i neonati, che possono diventare potenziali veicoli del virus, sembrano relativamente resistenti all’infezione ed i pochi casi le loro condizioni si aggravano pericolosamente. Tutto rientra nel trend generale, ovvero che più si scende con l’età e più aumenta la resistenza».