La mamma muore causa Covid, i figli ringraziano il personale medico

Le parole dei figli Gianluca e Katia: "La scomparsa improvvisa di una persona cara non è mai un evento facile da affrontare. Ma a tal proposito – hanno scritto in una lettera pubblica – vorremmo sottolineare la professionalità e l’umanità del dott. Vittorio D’Emilio, direttore del reparto di pneumologia dell’ospedale Mazzoni e di tutto il suo staff"

165

Vi ringraziamo per tutto l’amore e l’umiltà che ci avete dimostrato, seppur a distanza, e ci auguriamo che una tale energia benefica possa diventare il virus più contagioso al mondo“.

Con queste parole Gianluca e Katia Accorsi, hanno voluto ringraziare “con affetto e ammirazione” l’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno per le cure prestate alla loro madre, Giuliana Evangelisti, purtroppo deceduta per Covid il 26 novembre scorso nonostante tutti gli sforzi del personale.

“La scomparsa improvvisa di una persona cara non è mai un evento facile da affrontare. Ma a tal proposito – hanno scritto in una lettera pubblica – vorremmo sottolineare la professionalità e l’umanità del dott. Vittorio D’Emilio, direttore del reparto di pneumologia dell’ospedale Mazzoni e di tutto il suo staff, con un ringraziamento particolare all’infermiera professionista Antonella Morganti. In un periodo storico come quello attuale, dove paura e solitudine fanno da padrone, – concludono – soprattutto in un ambiente ospedaliero, ognuno si è adoperato affinché nostra madre ricevesse le migliori cure e attenzioni, ma soprattutto non si sentisse abbandonata a sé stessa. Grazie per esserci ed esserci stati“.